Gioco legale e responsabile

Altra Strategia · Iron

Vanessa Selbst: ‘E se trasformassimo KK in un bluff?’

Scritto da
29/11/2013 07:30

7.459


Vanessa Selbst, certamente una giocatrice 'sick'Questa mano, giocata al Main Event WSOP, sta facendo impazzire i migliori torneisti al mondo, incapaci di trovare una soluzione specie dopo un’idea “folle” di Vanessa Selbst: trasformare KK in un bluff.

Siamo nel primo livello del Main Event, con stack da 300 big blinds effettivi. Dopo un openlimp, il nostro avversario si isola rilanciando a 325. Noi abbiamo k k sul cut-off, e 3-bettiamo a 975. Chiamano il big blind, un giocatore scarso, e l’original limper, ma il nostro avversario 4-betta a 3.400. Noi chiamiamo, ed anche l’original limper, mentre folda il big blind.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il flop è 8 7 5 . Il limper checka, il nostro avversario punta 5.300 su un piatto di circa 11.000 fiches, e solo noi chiamiamo. Il turn è il 6 , ed il nostro avversario punta 7.200 fiches su un piatto di 21.600, rimanendo con poco meno di 20.000 fiches. Cosa dovremmo fare?

Ad accendere la miccia ci pensa Ben “NeverScaredB” Wilinofsky, che suggerisce di 5-bet foldare preflop. Anche ad Alex “RedIceRap” Gerlach è d’accordo, e spiega perché la giocherebbe così: “Lo farei con una size piccola, in modo che quando il nostro avversario chiama siamo praticamente certi di avere la mano migliore, e su un board simile sapremmo che non ha mai un set”.

Ma se 5-bet/foldare KK preflop vi pare assurdo, tenetevi forte: il bello deve venire. Vanessa Selbst infatti scrive: “Mi è stato detto più volte che sono malata di mente – premette ironizzando – ma andare all-in in bluff al turn sarebbe davvero così folle?“.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La statunitense spiega che non prenderebbe in considerazione questa ipotesi se al flop fossero stati heads-up, ma vista la presenza del terzo giocatore secondo lei è una buona opzione. L’idea, in sostanza, è quella di far foldare una mano come AA, visto quanto sono deep e l’importanza del torneo.

David 'Bakes' Baker: ogni tanto vince braccialettiA Bryan “bparis” Paris questa linea sembra piacere da matti: “Credo tu possa avere nel range molti più nove di lui, del resto al suo posto davvero sapremmo chiamare un all-in al turn con AA? Non credo che sia in grado di capire che nel tuo range ci sono soprattutto overpair, e che abbia coraggio abbastanza per chiamare con una coppia, su questo board e nel primo livello del Main Event”.

Ma c’è anche chi non è d’accordo. Per esempio David “Bakes” Baker, secondo cui non è affatto detto che il nostro avversario punti su quel turn con AA: “Un giocatore random non esce puntando al turn su un board con quattro quinti di scala“, sentenzia.

Di parere intermedio un altro fenomeno, Jason “jdpc27” Wheeler, che spiega: “Mi piace pushare al turn solo perché è il Main Event WSOP e siamo nel primo livello. Credo che nessuno dei due abbia un nove nel range, ma che sia piuttosto chiaro come entrambi abbiano delle overpair.
Contro questo giocatore può essere corretto andare all-in, ma contro uno molto capace non lo farei, perché sarebbe in grado di capire che mano ho e quindi di chiamarmi con AA. L’alternativa è chiamare al turn, e mi aspetto che entrambi possano checkare il river molto spesso”.

Se siete curiosi di sapere com’è finita, purtroppo vi dobbiamo deludere: ancora il risultato non è stato svelato. Non giudicateci troppo duramente per questo: per farci perdonare, vi lasciamo con una canzone che ci pare possa adattarsi bene ad una giocatrice pazzesca come Vanessa Selbst…