Vai al contenuto

H.S.P.: Minieri sfortunatissimo

Termina con molta amarezza, la prima stagione di Dario Minieri come protagonista di "High Stakes Poker", il format tv del network GSN che ha vissuto l’ultimo episodio la notte scorsa. Dario perde infatti tutto lo stack in una mano a dir poco sfortunata, ma il suo bilancio, seppur economicamente negativo, è da considerarsi globalmente molto positivo, in quanto il campioncino romano di Pokerstars ha dimostrato di poter competere a questi altissimi livelli anche nel cash game, considerato non propriamente "casa sua". Molte le buone giocate da parte di Dario Minieri, che ha acquisito un rispetto crescente da parte dei suoi illustri colleghi, e che si è costruito una nuova e robusta immagine presso il numerosissimo pubblico televisivo di H.S.P..

Vediamo lo schieramento di quest’ultima puntata:

Seat 1: Mike Baxter
Seat 2: Eli Elezra
Seat 3: Doyle Brunson
Seat 4: Dario Minieri
Seat 5: Phil Laak
Seat 6: David Peat
Seat 7: Tom Dwan
Seat 8: Alan Meltzer

Veniamo alla mano che vede Dario perdere tutto lo stack: dopo fold generale, Dario con a a fa raise a 9.000$ da small blind, ricevendo il call da utg di David "viffer" Peat, che aveva messo lo "straddle" (un "terzo" buio, che si usa ogni tanto – e volontariamente – dopo small blind e big blind) con 10 8 .
Il flop è un brutto affare per il nostro campione: 5 10 10 e "trips" per David Peat.
Dario punta 11.000$ e David, forse per rappresentare una coppia, fa raise a 30.000$. Dario allora fa raise allin fino a 111.700$ ottenendo il prevedibile call da parte di Peat.
Viene deciso il doppio showdown ma per Dario la speranza è affidata ad un unico asso, in quanto a era stato foldato da Baxter. Al primo showdown arrivano 6 al turn e 8 al river, mentre al secondo scendono 4 e 6 . Così, tutto il piatto da 245.000$ va David Peat e Dario perde tutta la sua posta.

Ecco la mano nei due video della puntata:

 

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nel corso di quest’ultimo episodio abbiamo assistito anche alla perdita di tutto lo stack da parte di Phil Laak, finito in allin con progetto di scala, contro Eli Elezra che ha floppato doppia coppia. Nessun aiuto dal resto del board – anche qui fatto scendere due volte – e "the Unabomber" rimane a secco, decidendo di fare rebuy per giocare le poche mani rimanenti.

Infine, nell’ultima mano dell’anno, torna sugli scudi Tom "durrrr" Dwan, autentico dominatore di questa edizione di H.S.P.. Il fenomeno del New Jersey fa call al reraise preflop di Meltzer che ha KK. Tom ha solo J e 10 ma centra una coppia sul flop 3 A 10, e gioca la mano sulla paura di Meltzer. Poi è fortunato a centrare la doppia coppia sul turn J, e addirittura il full al river J. Tom riesce così a farsi pagare in pieno, per un piatto straordinario da 514.400$!

Per questa stagione è tutto, qui potrete commentarla, dicendo la vostra su Dario Minieri, durrrr e su tutto ciò che avete visto quest’anno su "High Stakes Poker".

 

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".