Vai al contenuto

Partouche Poker Tour: Gianni Giaroni conquista il tavolo finale!

Con quegli occhi azzurri e sinceri dietro gli occhiali, faresti fatica a pensare che un uomo come Gianni Giaroni possa farti del male, anche ad un tavolo da poker. Ed invece l’italiano è riuscito nell’impresa.
Nonostante un torneo difficile, vissuto in buona parte con uno stack compromesso, Giaroni non solo è l’unico della nutrita pattuglia azzurra a raggiungere i premi, ma riesce anche a piazzarsi al tavolo finale che si giocherà il prossimo 21 novembre con una terza, lusinghiera posizione nel chipcount a quota 2,318,000 chips.
E dire che una volta rimasti in 18 la strada per Giaroni si mostrava tutta in salita, dal momento che la situazione di partenza lo vedeva in quindicesima posizione con appena 500,000 chips, ben al di sotto dell’average e con un Michael Tureniec scatenato, davanti a tutti a quota 3,336,000. Tuttavia le emozioni erano dietro l’angolo.

Le prime fasi del torneo sono piuttosto lente, complice l’importanza di un evento che ormai ha raggiunto un consenso pari a quello di una tappa EPT ed anche ad un meccanismo discutibile, che faceva svolgere il gioco in modalità “hand for hand” in prossimità delle mini bolle presenti nel montepremi. Così, dopo quattro ore di gioco, sono solo quattro i giocatori eliminati, fra cui spicca la clamorosa uscita di Juha Helppi che si era presentato terzo nel chipcount con 1 milione 143,000 chips che evidentemente non è bastato. In tutto questo, Giaroni non incrementa né perde terreno, neanche quando viene spostato di tavolo trovando alla sua destra proprio Tureniec, che sappiamo essere particolarmente aggressivo. Tuttavia la sua attesa veniva ripagata, poiché nel corso della notte Giaroni non solo consolida la sua posizione ma riesce gradualmente a salire, schivando gli attacchi alle sue chips da parte di Tureniec il quale, complice alcuni colpi sfortunati, non riesce ad aumentare la propria leadership quanto ci si attenderebbe.

Purtroppo, non sono note le mani che hanno visto coinvolto il nostro connazionale nel corso di questa giornata se non l’ultima, nella quale i suoi A-10 hanno la meglio sulla coppia di otto di un avversario: un asso al river elimina infatti Cyrille. Sappiamo però che Giaroni ha messo ancora una volta in mostra quel gioco estremamente solido, che gli ha già permesso in passato di raggiungere risultati importanti quali – ad esempio – un decimo posto allo scorso EPT di Sanremo.
Tuttavia, questo è il suo primo tavolo finale in un torneo tanto prestigioso, e come potete vedere gettando un’occhiata al payout, ogni posizione è di quelle che scottano:

1)1.000.000€
2)606.700€
3)357.200€
4)262.400€
5)211.800€
6)155.800€
7)133.600€
8)118.700€
9) 102.300€

Mentre questa è la posizione con il relativo stack dei nove contendenti al milione di euro del primo posto:

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

1) Michael Tureniec, 3,041,000
2) Cedric Rossi, 2,793,000
3) Gianni Giarioni, 2,318,000
4) Michel Janvier, 1,997,000
5) Hassan Fares, 1,595,000
6) Mika Puumalainen : 1 296 000
7) Jean-Paul Pasqualini : 1 185 000
8) Wesley Pantling : 895 000
9) Henri Kettunen : 528 000

Sarà curioso osservare l’atteggiamento di Gianni al tavolo finale adesso che finalmente può far valere un pesante stack di fronte a sé, cosa che certo non lo porterà a snaturare il suo gioco ma di sicuro gli darà una buona libertà d’azione.
A noi invece non resta che attendere questo ormai fatidico novembre, con una ulteriore buona ragione per stare in ansia sportiva di fronte ad un tavolo che conta. Con un nostro connazionale, azzurro come i suoi occhi, pronto a farsi valere.
 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta