GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Online

Americas Cardroom, nuova feature shock: raddoppia o perdi tutto nel cash game

La poker room offshore Americas Cardroom ha introdotto una feature che permette al giocatore di raddoppiare (o perdere tutto) al termine di una sessione cash. Qualcosa di molto simile al videopoker insomma, che nulla ha a che vedere con lo spirito che dovrebbe animare il vero poker…

Scritto da
18/05/2017 11:00

1.720


“Rosso rosso, nero nero”. Nel 1961, uno straordinario Alberto Sordi racconta del passo del capitano Blanchard, una sequenza della roulette che avrebbe messo fine al fantomatico miglior sistema al mondo per vincere al casinò.

Scusate la divagazione, ma non appena abbiamo letto della nuova feature di Americas Cardroom abbiamo subito pensato all’Albertone Nazionale e al monito con cui chiudeva la famosa scena di Crimen: “C’è un solo metodo per vincere al casinò: non giocare!”

Americas Cardroom

“Rosso rosso, nero nero” (cit.)

Lascia, raddoppia o perdi tutto

Ma veniamo al dettaglio di questa novità di Americas Cardroom, la famosa poker room online offshore che accoglie anche player americani, nonostante negli Stati Uniti come ben sappiamo non sia più possibile giocare online (ad eccezione di pochi Stati).

Al termine di una sessione di cash game, si apre infatti una schermata che permette di raddoppiare il saldo ottenuto tramite il classico gioco: scegli il colore della prossima carta pescata (rosso o nero). Se indovini, ovviamente, raddoppi. Se sbagli, però, perdi tutto.

Chiaramente è anche possibile evitare di sfidare la sorte e chiudere il tavolo accontentandosi di quanto raccolto finora, ma questa feature sposta pericolosamente il poker online fino ai confini di videopoker e slot machine.

Un precedente pericoloso

Questa novità targata Americas Cardroom deve farci riflettere e probabilmente far riflettere soprattutto i nostri politici, sempre più propensi a tartassare l’online di fatto rendendo insostenibile l’ecosistema del poker online in Italia.

Il rischio è che l’utenza venga poi spinta a giocare per l’appunto in queste poker room offshore, che non si fanno scrupoli a inserire feature chiaramente ispirate al gioco d’azzardo e che nulla hanno a che fare con un gioco d’abilità quale è il Texas Hold’em.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento