Gioco legale e responsabile

Online

Anna Cramling, la streamer di scacchi al WCOOP Main Event: ecco com’è andata

Tra i partecipanti dell’evento 91-H del WCOOP di domenica, il Main Event, c’era anche Anna Cramling, giocatrice e streamer di scacchi svedese. All’esordio assoluto in un torneo di poker online, la Cramling si è ben disimpegnata, ma…

Scritto da
14/09/2021 12:00

913


Anna Cramling ha 19 anni, è svedese ed è una fortissima giocatrice di scacchi, capace di vincere il Women’s FIDE Master quando aveva solo 15 anni. Da gennaio 2020 porta gli scacchi in streaming su Twitch, con un discreto successo, come testimoniano i 161.000 follower.

Domenica, la Cramling ha partecipato per la prima volta in vita sua ad un torneo di poker online, streammandolo. E che torneo: nientemeno che il WCOOP Main Event da 5.200 dollari di buy-in. Come se la sarà cavata?

 

Anna Cramling

Anna Cramling (credits: YouTube)

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

L’esordio nel poker

A seguire Anna Cramling alle prese con pot odds, starting hand e quant’altro, tantissime persone, come testimoniano le quasi 30.000 visite che la registrazione del suo streaming ha già raggiunto in soltanto un paio di giorni.

Come detto, la giocatrice di scacchi svedese non aveva mai giocato a poker in vita sua, eppure ha dimostrato una comprensione piuttosto buona della strategia applicata al Texas Hold’em. Ha avuto solo tre giorni di tempo per imparare, a quanto afferma lei stessa, ma a quanto pare le sono bastati.

Mani di partenza, posizione, gioco aggressivo e valore relativo dei progetti sono tutti concetti non proprio immediati, che però la Cramling sembrava aver interiorizzato discretamente bene, a testimonianza di come poker e scacchi abbiano molti punti in comune.

La fortuna della principiante (che si esaurisce)

Anna è partita fortissimo nel WCOOP Main Event. Dopo 40 minuti dal via, la sua coppia di 8 ha chiuso un full al river: il suo avversario è andato in overplay con la top pair e ha permesso alla streamer di raddoppiare.

Dopo circa quattro ore di gioco aveva ancora 47 grandi bui, quando ha ricevuto 6 6 da CO+1. UTG+1 ha aperto il gioco rilanciando e la Cramling ha piazzato un mini-raise. Four-bet del cutoff a 10 big blind e call sia di UTG+1 sia di Anna.

Sul flop 5 3 2 , check di UTG, puntata di 10 bui di Anna Cramling su pot da 32,5 e raise a 32,5 bui di cutoff. Fold di UTG, call della giocatrice di scacchi e Q al turn. La Cramling ha fatto check-call con i suoi ultimi 5 bui, ma il suo avversario ha mostrato 7 7 .

Soltanto un 6 o un 4 al river avrebbero permesso alla svedese di vincere il colpo, ma l’ultima carta è stata un jack, che ne ha chiuso l’avventura al WCOOP.

La felicità di Anna Cramling

Nonostante non sia riuscita ad arrivare al Day 2, Anna Cramling si è divertita parecchio, traendo dall’esperienza il massimo possibile. “Per un’ora sono stata in top 10 nel World Championship of Online Poker. Poi sono crollata lol”, ha twittato:

Che sia l’inizio di una nuova carriera?