Gioco legale e responsabile

Online

Chris Moorman vince il suo secondo braccialetto WSOP in carriera, stavolta online

Nella notte di mercoledì, Chris Moorman ha conquistato l’evento 29 delle WSOP Online, bissando il successo ottenuto live alle WSOP del 2017. ‘Robotbob47’ si è messo alle spalle un field di 623 entry, portandosi a casa oltre 100.000 dollari.

Scritto da
29/07/2021 09:30

573


Chris Moorman, uno dei più forti giocatori da torneo online di sempre, continua a fare quello che gli riesce meglio: vincere. Alle WSOP Online, il talento britannico si è cinto al polso il secondo braccialetto in carriera.

Lo ha fatto vincendo l’evento 29,  un torneo da 800 dollari di buy-in 8-Max Turbo Deepstack, che ha attirato 418 giocatori più 205 re-buy, per un totale di 623 entry e un montepremi di quasi 450.000 dollari.

Chris Moorman pigliatutto

Così, dopo il successo alle WSOP 2017 nel torneo 6-Handed, Chris Moorman diventa uno dei pochi giocatori nella storia ad aver trionfato anche nella versione virtuale delle World Series of Poker. A questi trionfi si aggiunge anche l’anello del WSOP Circuit che il britannico ha vinto a gennaio, tra l’altro superando la moglie in heads-up.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Questo l’ordine di arrivo del final table:

  1. Chris “Robotbob47” Moorman $102.406
  2. Matthew “BraceletHUNT” Hunt $63.112
  3. Patrick “Synesthesia” Eskandar $43.107
  4. “bbert29” $29.964
  5. Philip “Chairman99” Tom $21.262
  6. “JonSnow14” $15.341
  7. “cakebot” $11.304
  8. Jeremy “g00sebumps” Menard $8.478

Tra gli altri big andati a premio, da segnalare il 10° posto di Ryan Leng, il 12° di Tom Cannuli, il 16° di Bryan Piccioli, il 28° di Matt Berkey e il 33° di Johnnie Moreno, uno dei poker vlogger più conosciuti e apprezzati del web.

 

Chris Moorman

Chris Moorman (credits: PokerNews)

 

Il final table dell’evento WSOP Online

Il primo a salutare il sogno braccialetto è stato Jeremy Menard, dopo che il suo J-T, con cui è andato all-in pre-flop, è stato chiamato dal K-Q di Matthew Hunt: prima un jack al flop, poi però un re al river hanno ridotto il field a 7 player.

Dopo l’uscita di ‘cakebot’ al 7° posto, ‘JonSnow14’ è uscito in sesta posizione: sfortunato il giocatore con il nickname chiaramente ispirato al personaggio di Game of Thrones, che con le donne incappa nei re di Patrick Eskandar. Lo stesso ‘Synesthesia’ si è poi preso cura di Philip Tom al 5° posto, in uno scontro con A-Q contro Q-9. Medaglia di legno per ‘bbert29’, eliminato al 4° posto con K-T contro i jack di Matthew Hunt.

In tre per un braccialetto

Durante il gioco 3-handed, Patrick Eskandar ha provato la three-bet all-in con A-J nei confronti di Chris Moorman, che da original raiser ha poi chiamato con A-Q: nessuna sorpresa sul board e il britannico ha potuto cominciare l’heads-up con un vantaggio di 4-1 nei confronti di Matthew Hunt.

Nell’ultima mano del torneo, Hunt si è giocato il tutto per tutto con A-8 suited, ma Chris Moorman è stato fortunato a trovare un 9 per il suo J-9 suited, costringendo Hunt ad un altro secondo posto alle WSOP, dopo quello del 2018 nel Big Blind Antes.