Gioco legale e responsabile

Online

Come scegliere la giusta piattaforma per giocare a poker online

Scritto da
24/05/2020 12:36

1.124


Le possibilità di cui siamo arrivati a disporre quando parliamo del mondo virtuale sono ormai davvero infinite: una varietà di scelte e di prodotti che fino ad appena pochi anni or sono sarebbe sembrata impossibile. Queste caratteristiche vanno a rappresentare davvero qualsiasi settore della nostra vita, che ormai ha subito una forte trasposizione nel digitale.

Ed in particolare uno dei settori più profondamente rappresentati da questo nuovo “ciclo” di cui stiamo parlando è senza dubbio quello del gaming e gambling online: un ambito che negli ultimi anni ha registrato una crescita incredibile e che non sembra intenzionato a fermarsi proprio adesso. Ma soprattutto, un universo che ha riprodotto davvero la vastità e la settorializzazione di quello reale.

È infatti oggi possibile giocare davvero su qualsiasi campo anche online: dai videogiochi normali intesi come puro gaming alle slot machines, dai giochi di dati al poker passando per tutti gli altri giochi collegati all’utilizzo delle carte. Ma nel caso in cui ci trovassimo per esempio di fronte alla scelta per la giusta piattaforma per giocare a poker online, come potremmo distinguere quella più adatta? Proviamo a vedere.

Quali elementi prendere in considerazione

Esiste una serie di parametri sui quali possiamo fare affidamento per verificare non solo l’efficienza e la qualità delle varie piattaforme ma anche in maniera diretta la loro legalità ed il livello di sicurezza che esse garantiscono ai propri utenti. Cominciamo quindi ad osservare quali sono gli elementi da considerare a livello più generale, per poi esaminare con una maggiore attenzione quelli strettamente collegati all’ambito della protezione dei dati sensibili.

Uno dei metodi migliori e molto spesso tuttavia non considerati per comprendere qual è il vero volto del sito che ci troviamo di fronte, è quello di cercare su Internet le sue recensioni: in questo modo potremo venire a diretto contatto con esperienze realmente maturate su quella stessa piattaforma da utenti che l’hanno provata prima di noi, e comprendere quali sono i suoi punti di forza e gli eventuali difetti che la caratterizzano.

Da approfondire e guardare con occhio attento è anche tutta la parte collegata alle informazioni sul contratto che l’utente dovrà sottoscrivere: sui suoi termini, le sue condizioni ed eventuali vincoli. Fondamentale risulterà però anche la chiarezza con cui tutte queste informazioni saranno esposte: per il potenziale cliente infatti non dovranno porsi dubbi di sorta, e tutto dovrà essere perfettamente comprensibile.

Infine, potremo valutare altri elementi un po’ più tecnici ma comunque collegati sia alla protezione che alla giocabilità: quali sono i software di gioco che il casinò in generale e specificamente il gioco di poker su quel circuito utilizza; qual è l’attenzione posta all’assistenza clienti e da quali bonus e promozioni esso è caratterizzato.

L’aspetto legato alla sicurezza

L’attenzione maggiore però in ogni ambito, e dunque anche nella scelta del sito perfetto per la nostra sessione di poker online, deve obbligatoriamente e sempre essere rivolta all’aspetto legato alla sicurezza. In questo senso, è molto utile conoscere come questo settore è regolamentato in Italia: esiste un organo apposito per il controllo del gaming virtuale, ovvero l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

Questo organo, nel momento in cui approva e quindi regolarizza un casinò online, rilascia ad esso due elementi: il logo AAMS, acronico per l’appunto del nome sopra citato, e la relativa licenza specifica correlata. La presenza di questi due simboli è quindi un primo indizio determinante per la nostra scelta, poiché nel caso in cui essi siano in bella vista in homepage sapremo che quella determinata piattaforma è effettivamente stata analizzata ed è risultata legale e regolare. Di riflesso il casinò a cui ci stiamo approcciando dovrà per forza essere presente anche nella lista online dei concessionari autorizzati ad esercitare.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento