Gioco legale e responsabile

Online

Clamoroso alla Galfond Challenge: 4 sessioni monster, succede di tutto!

Quattro sessioni in 6 giorni che hanno sconvolto il gap tra Galfond ed Actionfreak nella Galfond Challenge. Vantaggi a 6 cifre dell'uno e dell'altro

Scritto da
24/05/2020 11:05

1.859


Una settimana di capovolgimenti di fronte

È successo di tutto durante l’ultima settimana della Galfond Challenge tra Phil Galfond ed Actionfreak. 

Ci eravamo lasciati non più di 6 giorni fa, quando il giocatore greco era riuscito a contenere il distacco che lo separava dall’americano, ma ciò che è successo durante le successive 4 sessioni ha davvero dell’incredibile. 

Sessione numero 14: ancora una reazione di Actionfreak 

Nella giornata del 19 di maggio, Actionfreak si è avvicinato ulteriormente al suo avversario, piazzando un profit di 61.000 Euro circa che lo ha portato a poco più di €103.000 di svantaggio. 

La sessione è terminata quando erano 4.778 le mani da disputare ed è stato il momento in cui si è cominciato a pensare che la stanchezza di Galfond potesse originare l’ennesimo capovolgimento di fronte della sfida. 

Ecco un paio di mani della notte: 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

 

Sessione numero 15: il vantaggio di Galfond aumenta

La notte de  21 di maggio, Galfond ha invece strapazzato il suo rivale ponendo l’accento su una prestazione sontuosa che gli è valsa un totale di €165.400, uno dei gap più importanti dell’intera Galfond Challenge in una giornata unica. 

Al termine della giornata, con 11.000 mani completate, il divario si è quindi assestato a favore dello statunitense per €268.741. 

Le mani della sessione 15:

Sessione numero 16: il colpo del quasi KO di Galfond

Ma è nella sessione numero 16 che la partita sembrava chiusa.

Galfond piazzava un altro cazzotto, quello che possibile KO, che tramortiva il giocatore europeo il quale soccombeva per ulteriori €179.500, un disastro. 

Il gap, che a quel punto è parso incolmabile ha raggiunto così l’incredibile cifra di €450.653 a 3.250 mani dalla conclusione. 

Le mani della 16:

Sessione numero 17: il colpo di coda di Actionfreak 

Quando le cose sembravano ormai definite, morte e sepolte, un colpo di coda clamoroso ha rimesso un po’ di pepe alla sfida, anche se il divario rimane piuttosto importante.

Dopo circa 750 mani e una sessione totalmente a favore di Actionfreak, il gap è ora pari a €270.699, che, seppur non sia un’inezia, lascia ancora un leggerissimo margine di recupero da scalare per le ultime 2.546 mani, probabilmente  tre sessioni.

Le mani della 17:

Tag:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento