Gioco legale e responsabile

Online

Le migliori strategie per cominciare un torneo di poker online

Ecco alcuni consigli base ma utilissimi per giocare un torneo di poker su internet: le migliori strategie per un approccio corretto all'online.

Scritto da
24/05/2020 07:19

705


Il gioco virtuale è uno dei settori che ha registrato incrementi incredibili negli ultimi anni: si tratti di gaming inteso come videogiochi classici e tradizionali (ma giocati ovviamente online) oppure di gambling e quindi di scommesse e gioco d’azzardo, la sostanza cambia poco. I numeri parlano infatti di un ambito in costante crescita, che addirittura nel 2019 ha vissuto il suo anno dei record.

Siamo quindi esattamente nel corso del periodo d’oro del gaming online, un mondo che offre incredibili servizi in particolare in termini di comodità ma dall’altra parte anche possibilità mai viste prima. E che però richiede una grande, grandissima competenza: allo stesso modo del gioco tradizionale, se non addirittura in misura superiore.

Photo by Esteban Lopez on Unsplash

I requisiti principali

Navigando sul web è infatti possibile anche giocare nei migliori tornei di poker online, ma è assolutamente necessario essere in grado di farlo all’atto pratico per poter provare ad imporsi e quindi a concretizzare in qualche modo anche le proprie vincite. Andiamo allora a vedere quali possono essere le migliori strategie per cominciare e poi disputare un torneo di poker online.

Una partita di poker, come e forse più di tutti gli altri giochi, si divide in fasi ben precise ed è completamente basata su una fortissima percentuale di tattica. Questo è di certo un elemento determinante, che va a costituire in qualche modo una sorta di base sulla quale erigere tutto il resto: prima dello scontro con gli avversari e nel corso di esso stesso.

Andiamo quindi a suddividere questi due momenti, perché è davvero importante esaminarli passo a passo: vediamo prima quali sono i requisiti principali, ovvero quei fattori che non possono davvero mancare già nel momento in cui andiamo ad approcciarci ad un tavolo da gioco per il poker (anche fisico di certo, ma in questo caso virtuale). Quelli che potremmo definire come dei prerequisiti che risultano però determinanti per avere ben chiaro il quadro della situazione e cominciare ad ipotizzare il tipo di gioco e le mosse da attuare.

Le diverse strategie

Ma di che cosa stiamo parlando nel concreto? Facciamo riferimento in maniera particolare a tre elementi. Tanto per cominciare sarà fondamentale la scelta della piattaforma: sembra un passaggio scontato ma non lo è affatto, poiché le alternative sono tante ed a prima vista tutti questi siti potrebbero sembrare molto simili tra loro. Scegliere la giusta piattaforma è però di certo un elemento che può fare la differenza.

Una volta compiuto questo primo passo, dovremo prepararci mentalmente alla sfida ancora prima che questa abbia effettivamente il via. L’elemento essenziale per tutta la durata della partita, che deriva per l’appunto da una situazione ancora precedente, è senza ombra di dubbio la giusta mentalità.

Che cosa significa questo passaggio? Che è vero che nel poker online la bellezza stessa è la possibilità di giocare sempre ed ovunque, ma dobbiamo considerare bene la situazione in cui ci troviamo: se non siamo dell’umore giusto, è meglio rimandare la partita, perché questo fattore potrebbe incidere enormemente sulle nostre prestazioni.

Una volta che abbiamo però deciso di dare il via ad una partita, ecco un altro snodo cruciale: sarà molto utile inquadrare tutti gli avversari che ci troviamo di fronte in categorie. Ovviamente questo passaggio non è semplice per quel che riguarda il poker online come può esserlo invece nel gioco reale, ma è un’azione in ogni caso fattibile: studiare le mosse degli avversari e comprendere il loro stile di gioco è determinante.

C’è poi un’altra componente fondamentale, che sembra banale ma non sembra viene rispettata: l’attenzione. È infatti vietato in questi casi lasciarsi distrarre, dunque dovremo attrezzarci prima di iniziare una partita di modo che nessun fattore esterno possa farci distogliere la nostra attenzione dalla sfida. Infine, durante la partita, l’ultima regola imprescindibile: adattare la nostra strategia alle diverse fasi del torneo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento