Gioco legale e responsabile

Online

Poker online, a volte ritornano: in arrivo l’Omaha a 6 carte

Sembra che PokerStars abbia intenzione di inserire una nuova variante nella sua offerta di poker online, l’Omaha a 6 carte. Non si tratta però di una novità assoluta, dato che un gioco del genere ha fatto parte dell’ormai defunta Full Tilt Poker.

Scritto da
31/01/2020 08:00

1.393


A quanto pare, il Six Card Omaha, o se preferite l’Omaha a 6 carte, sta per approdare su PokerStars. È quanto riportano i colleghi di PokerFuse, solitamente affidabili quando si tratta di anticipare le novità della poker room numero uno al mondo.

Tecnicamente, però, l’Omaha a 6 carte non è qualcosa di mai visto prima. Già l’ormai scomparsa Full Tilt Poker, diversi anni fa, offriva una variante chiamata 6-O, in cui i giocatori ricevevano sei carte private invece di cinque.

Omaha a 6 carte

Il 6-O era una variante presente su Full Tilt

Come funziona l’Omaha a 6 carte

Il gioco è molto semplice, perché a conti fatti l’unica differenza con il classico Omaha sta proprio in quella carta in più che i player ottengono pre-flop.

Per il resto, non cambia nulla: occorre sempre utilizzare obbligatoriamente due carte private e tre carte comuni, con l’obiettivo di formare la miglior combinazione a cinque carte possibile.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Semmai, è l’action ad aumentare esponenzialmente. Poter contare su ben sei carte private significa che un giocatore potrebbe ricevere una scala, due carte dello stesso seme per tre semi diversi o persino tre coppie.

Questo significa che la probabilità di chiudere combinazioni molto forti cresce: non è così raro che una mano di Six Card Omaha termini con un full contro un quads.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La prima volta su Full Tilt

Come detto, PokerStars non sta per fare altro se non ripescare un formato già visto su Full Tilt nel 2013 e per tre anni, prima che la room passasse al software utilizzato dalla sala da gioco della ‘picca’.

Sebbene non avesse il volume di gioco di altre varianti più diffuse, l’Omaha a 6 carte aveva una sua nicchia di aficionados che nel passaggio di Full Tilt a PokerStars rimasero “orfani” del loro passatempo preferito.

Ora, secondo quanto riporta PokerFuse, il colosso del gaming sarebbe in procinto di resuscitare questo format, che andrà ad aggiungersi ad altre varianti di Omaha come l’Hi/Lo, il 5 Card e il Courchevel.

Non è l’unico ritorno…

Pare che l’Omaha a 6 carte sia destinato a rimanere a lungo nell’offerta di PokerStars, a differenza di altri giochi come Deep Water, Tempest e Showtime.

Questa variante dovrebbe essere disponibile nei formati cash game, sit and go e torneo, heads-up e 6-max, dato che distribuendo così tante carte il mazzo si esaurirebbe con 7 giocatori al tavolo.

Sembra infine che PokerStars voglia far tornare anche Fusion, l’ibrido tra Hold’em e Omaha che in realtà abbiamo visto soltanto per pochi mesi a cavallo tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019.