Gioco legale e responsabile

Online

PokerStars VR: arrivano i nuovi tornei sit and go ed altre novità importanti

Annunciati dal CEO di PokerStars VR, Jeff Lande, gli ultimi update della piattaforma di realtà virtuale play for fun della prima room mondiale.

Scritto da
06/04/2019 12:57

2.589


Come noto, da novembre è accessibile sul mercato globale (Italia compresa) PokerStars VR, il poker in realtà virtuale (play for fun) targato PokerStars (per giocare occorre un dispositivo come Oculus Rift o HCT Vive). Nelle ultime ore sono state annunciate delle novità importanti  introdotte nella piattaforma.

PokerStars VR

Jeff Lande, CEO di Lucky VR (PokerStars VR), ha presentato gli ultimi update.

Tornei Sit & Go

I giocatori possono partecipare ai nuovi tornei Sit & Go su PokerStars VR. Sono stati aggiunti 4 livelli di buy-in (5k, 20k, 100k e 1M, stiamo parlando di denaro virtuale) e tre livelli di velocità (hyper, turbo e regular).

Aggiornamento settimanale della classifica

Ogni livello di cash game (in denaro virtuale) e Sit & Go avranno ora una classifica dedicata settimanale, con i propri premi ed è previsto lo speciale status su più livelli da vincere. Quindi sono in palio più rings.

PokerStars VR è ancora un gioco free-to-play, ma se i players vogliono comprare chips extra bankroll. ora possono farlo. Per festeggiare il lancio, ci sarà una massiccia vendita a tempo limitato, dove si può acquistare il doppio del solito numero di chip, ad es. per $ 1,99 i giocatori riceveranno 20.000 anziché i soliti 10.000.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

Vi sono inoltre alle nuove opzioni che possono migliorare l’esperienza di gioco: i giocatori possono disattivare l’audio di tutti gli oggetti di scena degli altri giocatori in modo che non siano disturbati o distratti. Inoltre è stata creata la “bolla della privacy” che consente ai giocatori di tenere celati i propri oggetti di scena in modo che nessun altro possa toccare alcun oggetto nel proprio spazio personale.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento