Gioco legale e responsabile

Online

Perché è importante agire e ragionare attraverso “Range” e non “Mani”

Scritto da
02/12/2019 14:03

2.990


Uno dei punti da cui un giocatore amatoriale dovrebbe partire, potrebbe essere quello di cominciare a ragionare da subito attraverso i range e non attraverso le mani.

poker range

Range e mani precise

Uno dei modi più semplici per individuare la differenza tra un giocatore alle prime armi, oppure un giocatore occasionale e uno piuttosto skillato, è quello che, chi appartiene alla seconda categoria, ha ben presente in che modo pensare a ciò che il proprio avversario ha in mano in un determinato colpo.

I giocatori meno esperti, o comunque quelli che non giocano per professione e non pensano in modo troppo avanzato, proveranno a mettere i proprio avversari in una mano specifica, mentre, i giocatori più bravi vi parleranno sempre di un ventaglio di ipotesi racchiuso in un determinato “range”.

Cosa è un range

Le possibili combinazioni di carte (ossia il ventaglio di mani) che un giocatore potrebbe avere in base a quelle che sono le sue stats (se si tratta di stabilire un range preflop), o in base a come ha giocato la mano (se trattasi di stabilire un range postflop).

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Un range può naturalmente essere più o meno ampio. Un range ampio viene definito wide. Se ad esempio leggete “in questi casi pusho con un range molto wide” significa “in questi casi vado all-in con molte mani”.

Una vasta gamma di mani può avere, a prescindere dalla situazione iniziale di un colpo che parte dal Pre-Flop, innumerevoli informazioni che fanno capo ad una situazione specifica e più le informazioni della mano cominciano ad aggiungersi e più il range del nostro avversario si restringe. Ma ovviamente, e sta lì la nostra capacità migliore di ognuno di noi, dobbiamo essere bravi a riconoscerlo.

Per fare un esempio abbastanza semplice, un giocatore X può avere flush, top pair, middle pair, bottom pair, un draw, ace-high oppure può avere un valore pari a zero che sta cercando di trasformare in bluff.

Siete dei buoni lettori?

I buoni giocatori faranno di tutto per scremare le possibilità che non fanno parte di quelle enunciate per potersi avvicinare il più possibile al valore che ha in mano il nostro rivale. Ma provare a mettere qualcuno su una mano specifica è praticamente impossibile oltre che abbastanza ridicolo. Lì ci vorrebbero poteri extraterrestri.

Questa caratteristica ce l’hanno soprattutto i giocatori alle prime armi, pronti a scommettere che avevate k 10. Eh sì, perchè i più bravi vi diranno anche i semi. 

Se incontrate giocatori così, teneteveli buoni, o contrassegnateli con una bella nota in rosso sul vostro client. Vi daranno delle soddisfazioni.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento