Gioco legale e responsabile

Online

Sharkscope annuncia nuove funzioni (a pagamento) anti collusion e chip dumping

Sharkscope lancia due nuove funzioni attivate per i suoi abbonati: una per individuare casi di collusion, un'altra per quelli di chip dumping. Ecco come funziona.

Scritto da
09/02/2017 18:35

5.130


collusion1111

Si parla spesso dei mali che affliggono il mondo del poker, dal multiaccount alla collusion. Proprio a proposito di quest’ultima, Sharkscope ha lanciato una nuova funzione per i suoi abbonati, che promette di individuare casi sospetti di collusione tra due account ma anche di chip dumping.

Lotta a collusion e chip dumping “fai da te”

Moltissimi tra voi conoscono già Sharkscope come il primo e più usato sito di tracciamento dei risultati ottenuti dai giocatori nelle varie poker room online mondiali. Oltre a risultati, bilanci e grafici dei singoli player, da oggi l’azienda dello squalo annuncia altre funzioni implementate allo scopo di contribuire a scovare chi imbroglia.

A quanti di voi sarà capitato di notare un comportamento sospetto fra due avversari che avete al tavolo in un torneo? Sicuramente non pochi, così come vi sarete a volte imbattuti in qualche grafico “troppo bello per essere vero”, di giocatori che – soprattutto in heads up sit’n’go, non perdono una partita che sia una nell’arco di decine.

Sharkscope Collusion Detection, il nostro “investigatore privato”

Si chiama Sharkscope Collusion Detection, ed è una funzione utilizzabile una volta effettuato il login su Sharkscope, tramite un menu a tendina sulla destra. Per completezza d’informazione, va precisato che la funzione è per il momento disponibile solo per i sottoscrittori di un abbonamento Gold (26 dollari al mese), ma non è da escludere che in futuro venga proposto in maniera più larga.

Nel momento in cui sospettiamo che i giocatori X e Y, arrivati magari davanti a noi in un torneo, siano in combutta, attivando la nuova funzione Sharkscope effettua un’analisi delle performance dei due player, comparando i loro risultati nelle partite in comune e quelle in cui hanno giocato singolarmente. Chiaramente non è in alcun modo possibile cogliere in flagranza gli eventuali collusori, così come è inutile precisare che non c’è alcuna possibilità di punirli direttamente, ma si può aiutare la room a farlo.

Come funziona

Se abbiamo sospetti sull’andamento di un torneo, possiamo richiamare i risultati dello stesso e, una volta ottenuto il payout, cliccare in alto a destra su “Detect collusion”, al costo di 10 ricerche (gli abbonamenti Sharkscope danno in genere un certo numero di ricerche disponibili al giorno). Quindi si riceverà una email di conferma che darà il via all’investigazione sui due presunti collusori. In caso di riscontro positivo, sarà Sharkscope stessa a comunicare i risultati dell’indagine alla room.

Un esempio di come funziona lo "Sharkscope Collusion Detection" (in questo caso esito negativo)

Un esempio di come funziona lo “Sharkscope Collusion Detection” (in questo caso esito negativo)

Anche per il chip dumping il procedimento è analogo. Poichè la casistica riguarda quasi esclusivamente i sit’n’go heads up, una volta visualizzato il risultato di una partita bisognerà cliccare su “Check for Chip Dumping”, anch’esso al costo di 10 ricerche. Come per la collusion, si procederà all’invio dell’email di conferma e alla successiva indagine, con conseguente segnalazione alla room nel caso il chip dumping sia provato.

Un esempio della funzione anti-chip dumping (anche in questo caso esito negativo)

Un esempio della funzione anti-chip dumping (anche in questo caso esito negativo)


© riproduzione riservata

“gli articoli di attualità, di carattere economico, politico, religioso, pubblicati nelle riviste o giornali, possono essere liberamente riprodotti in altre riviste o giornali anche radiofonici, se la riproduzione non è stata espressamente riservata, purché si indichino la rivista o il giornale da cui sono tratti, la data e il numero di detta rivista o giornale e il nome dell’autore, se l’articolo è firmato” (art. 65 legge n. 633/1941)

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento