Gioco legale e responsabile

Online

SHR Bowl: “Isildur1” è scatenato e centra la terza vittoria, successo anche per Sam Greenwood

Non si ferma più Viktor Blom. Le Series del SHR Bowl sono sempre più nel segno di "Isildur1" che centra il terzo successo in meno di sette giorni. Uno strapotere assurdo quello dello svedese che sta vivendo uno dei momenti più alti della sua carriera e alla vigilia del main event da 100 mila dollari di buyin. Notte trionfale anche per Sam Greenwood. 

Scritto da
31/05/2020 09:47

2.087


Non c’è due senza tre

Le Series del SHR Bowl rischiano di cambiare nome, di questo passo. Benvenuti alle “Isildur1 Series“, visto che lo svedese ha calato il tris di vittorie nella notte appena trascorsa. Tre vittorie in meno di sette giorni per Viktor Blom sulla piattaforma internazionale di PartyPoker (che è appena ritornato in italia), tanto per ribadire che è sempre uno dei più forti giocatori al mondo. L’ultimo acuto è arrivato nell’evento#21, il “$10.300 High Roller 8-Max“.

In 55 si sono presentati ai nastri di partenza e ancora una volta il player scandinavo ha lasciato solo briciole ai rivali. E non proprio gli ultimi della classe, vedendo i nomi che hanno preso parte al torneo e coloro poi che hanno battagliato con “Isildur1” per il trionfo finale. In heads up Blom stende niente meno che Isaac Haxton. Per Viktor ci sono 195.250$, mentre l’americano si consola con 130 mila bigliettoni. Sul gradino più basso del podio si è fermata la corsa di Steven O’Dwyer.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Se non vi basta questo terzetto, aggiungeteci poi Mikita Badziakouski out in quarta piazza e Tim Adams fuori dai giochi al quinto posto. Per Viktor Blom dunque, la vittoria assume una valenza ancora più netta, proprio in considerazione dell’altissimo tasso tecnico del field messo alle spalle. “Isildur1” è tornato e ora si candida ad un ruolo da protagonista nel main event.

Sam shippa

L’altro grande nome che si prende la ribalta nelle series del SHR Bowl, è quel rullo compressore di Sam Greenwood. Il player canadese emerge nella mischia dell’evento#20, il “$25.500 High Roller 8-Max“. Incassa 399.000 dollari, al termine di una galoppata divisa in due giornate. Il day 1 si chiude con lo scoppio della bolla e l’ingresso a premio per 6 dei 42 paganti. Nel final day invece, si decide la volata al titolo e sale in cattedra Greenwood.

Sam Greenwood

Il primo ad avviarsi virtualmente alla casse è David Peters, con Tim Adams che si conferma abbonato al quinto posto. Niente podio nemmeno per Nick Petrangelo, mentre Sam Greenwood prende il largo al comando del count. Il duello finale lo mette di fronte a Christoph Vogelsang. Il tedesco è un osso duro, ma dopo qualche schermaglia si accomoda al secondo posto per 262.500 dollari. Sam è quindi il neo campione e allunga la lista dei volti noti che hanno lasciato il segno nella kermesse.

Haxton e Chidwick

Le series del SHR Bowl scaldano i motori per l’imminente main event dal buyin di 100 mila dollari, anche se nella notte altri due big hanno chiuso al comando i rispettivi day 1 nei loro eventi. Stiamo parlando di Stephen Chidwick e Isaac Haxton: l’inglese è leader a 5 left nell’evento#23, mentre l’americano prova la fuga sugli altri 7 rivali nell’evento#24.

Partiamo da Chidwick, il quale si fa largo nella prima giornata del “$25.500 High Roller 6-Max“. In 43 ci provano e solo in 5 completano il giro di boa, con lo scoppio della bolla che precede il finale di giornata. Cash minimo di 58 mila dollari e al campione sono riservati 430 mila bigliettoni. Il più short è Isaac Haxton (momento hot per lui) con 606 mila chips e Stephen guarda tutti dall’alto in basso a quota 2.1 milioni. Fra loro due, provano ad inserirsi Artur Martirosian (1.7 M), Darrell Goh (1.1 M) e Mikita Badziakouski (668K).

Stephen Chidwick

Haxton come detto, è in corsa anche per l’evento#24, dove si prende la prima piazza nel count con 1.649.560 chips. Il player a stelle e strisce prova a fare suo il “$10.300 6-Max“, ma dovrà vedersela con altri 7 rivali nella discesa al titolo. In tutto ci hanno provato in 50 e le posizioni a premio sono solo sei. Alla ripresa dei giochi quindi, servono ancora due eliminazioni per approdare “In the Money“. Ultimo nel count è niente meno che Fedor Holz (327K), con Steve O’Dwyer a quota 426 mila. Provano la rimonta anche Sam Greenwood (1.1 M) e Dan Smith (1.2 M).

 

Tag:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento