Gioco legale e responsabile

Online

Svelata l’identità di MalACEsia, samrostan e patpatpanda!

Scritto da
30/04/2014 07:53

11.077


Non sarà come scoprire chi si cela dietro la maschera di Batman, né – pokeristicamente parlando – come quando ‘Isildur1’ si svelò al mondo con il nome di Viktor Blom, ma da oggi il mondo del cash game high stakes conosce l’identità dei vari MalACEsia, samrostan e patpatpanda.

paul-phua

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Ebbene, dietro al nickname di ‘MalACEsia’ si cela nientemeno che Paul Phua, noto giocatore high stakes di Macao, mentre Chun Lei Zhou non è nient’altri che ‘samrostan’, il quale a sua volta in precedenza era noto come ‘patpatpanda’.

Come riportato da PocketFives, Zhou ha ammesso in una recente intervita di essere il proprietario di due dei tre account attualmente più misteriosi nel panorama del poker online, sezione high stakes. A quanto pare, Zhou avrebbe prima giocato con il nickname ‘patpatpanda’; poi, dopo aver perso una cifra considerevole, la decisione – forse anche scaramantica – di passare a ‘samrostan’.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Non che le cose gli stiano andando meglio con la nuova identità, dato che dal 2011 ad oggi il suo account, stando ad HighStakesDB, mostra un rosso di 6,2 milioni di dollari. Quantomeno quando era ‘patpatpanda’ si era fermato ad un passivo di 2,6 milioni di dollari (per un totale di 8,8 persi per strada).

In ogni caso, Zhou non sembra essere particolarmente scosso dal fatto di possedere il quarto e il dodicesimo account più perdente nella storia del cash game online. Per lui si tratta solo di un gioco. Anzi, di più giochi, visto che dopo aver imparato il Texas Hold’em, oggi Zhou è in grado (?) di competere in altre varianti.

Lo stesso giocatore asiatico sa benissimo i motivi per i quali spesso si ritrova a perdere così tanti soldi, e non si tratta – almeno secondo lui – di particolari leak: semplicemente, Zhou ama così tanto giocare a poker che non riesce a smettere anche quando è stanco. In questi frangenti, quando perde lucidità, perde pure una valanga di denaro.

Passando a ‘MalACEsia’, l’account gestito da Phua è in rosso di 4,25 milioni di dollari in circa un anno. Quantomeno, rispetto al suo collega, Phua può contare su alcuni buoni risultati nei tornei di poker live. Secondo Hendon Mob, il giocatore di Macao ha vinto in carriera quasi 3 milioni di dollari dal vivo, compreso un colpo da 1,6 milioni in un evento High Roller conquistato a Londra nel 2012.

Lo scorso aprile, Phua è andato a premio ($ 340.000) nell’High Roller Rebuy delle WSOP APAC, oltre ad aver raggiunto il terzo posto ($ 405.000) all’APT Manila Millions. Qualche giorno dopo, nell’EPT Grand Final Super High Roller di Montecarlo ottenne inoltre un sesto posto da oltre mezzo milione di dollari.