Gioco legale e responsabile

Online

Cinque top player online che hanno detto basta da multimilionari: due hanno lo stesso cognome

I veri top player online sanno quando è il momento di spingere sull’acceleratore, e quando invece è il momento di fermarsi. Anche definitivamente. Ecco a voi cinque ex professionisti da tastiera che si sono ritirati con un profit da far impallidire il PIL di un piccolo stato.

Scritto da
18/04/2018 10:05

2.769


Highstakesdb (che ringraziamo anche per i grafici che troverete nell’articolo) ha pubblicato un pezzo molto interessante, dedicato a cinque top player online che hanno deciso di ritirarsi dalla scena competitiva all’apice della loro carriera.

Parliamo di giocatori che hanno chiuso il proprio percorso professionistico con svariati milioni di dollari di profit. Non sapremo mai cosa avrebbero potuto combinare se avessero deciso di proseguire a giocare, ma come biasimarli?

Eccoli!

Top player online Niklas Heinecker

Niklas Heinecker in una foto di repertorio

 

Niklas Heinecker, alias ‘ragen70’

“Ero un giocatore di poker professionista, ma oggi sono riuscito a investire i miei soldi in diversi progetti”. Parole e musica di Niklas Heinecker, considerato come l’ideatore del progetto high stakes che coinvolge tutti i migliori giocatori di poker live tedeschi.

Nato ad Amburgo nel 1984, ‘ragen70’ si è affermato ben presto come uno dei top player online, guadagnandosi anche la sponsorizzazione sulla vecchia Full Tilt – con il nickname ‘NiklasHeinecker’, naturalmente.

Ottimo giocatore di heads-up, Heinecker era fortissimo nel 6-Max, dove tra febbraio 2011 e gennaio 2014 vinse 2,12 milioni di dollari su PokerStars. A questi vanno aggiunti 2,16 milioni tra giugno e ottobre 2013 su Full Tilt e ben 5,4 milioni al Triple Draw tra agosto 2013 e novembre 2014.

Live non ha giocato spesso, ma al GuangDong Asia Millions 2013 vinse il Main Event e incassò 4,45 milioni di dollari.

Il suo grafico? Impressionante:

I fratelli Dang

Qui di top player online vincenti come pochi ne abbiamo due in un colpo solo. Di Dang e Hac Dang hanno cominciato a giocare a poker insieme, sono cresciuti e migliorati insieme, e insieme hanno vinto oltre 13,5 milioni di dollari in quattro anni, prima di abbandonare.

Hac Dang in realtà p tornato a giocare sei mesi dopo il Black Friday, e tra il 2011 e il 2014 ha guadagnato altri 3 milioni di dollari tra PokerStars e Full Tilt. Il fratello Di ha fatto la storia del PLO, con il nickname ‘Urindanger’ (‘trex313’ era invece lo screen name di Hac).

I due hanno vinto gran parte del denaro durante l’epoca d’oro del cash game high stakes online (2007-2011), quando sfidavano (e spesso strapazzavano) campioni del calibro di Phil Ivey, Phil Galfond, Gus Hansen e Tom Dwan.

La loro bestia nera è stata Viktor Blom, anche se in maniera indiretta: i due stakarono ‘durrrr’ nella sua famosa sfida contro ‘Isildur1’, al termine della quale perse 5 milioni di dollari in un paio di settimane.

Ecco il loro grafico:

Mark Vos

Mark Vos si è ritirato dal poker nel 2011, salvo una breve apparizione postuma nel 2013, durata pochi mesi: “Ho voluto dare al poker un’altra chance per circa 6 mesi”, rivelava in un’intervista.

“In generale ero in attivo, ma sicuramente i miei avversari riuscivano ad adattarsi più velocemente e meglio di quanto facessi io. Vincere non mi provocava nessuna reazione, mentre perdere mi frustrava.  Non avevo motivazione né desiderio di migliorare. In pratica quella fu la fine”.

Quando ancora il poker gli dava emozioni, Vos era uno specialista dello short-stack, tanto da guadagnare quasi 3 milioni di dollari su Full Tilt in quattro anni:

Taylor Caby

Su Taylor Caby, neppure i potenti mezzi di Highstakesdb possono dirci molto. Questo perché Caby dominò la scena agli albori, tra il 2004 e il 2006, tanto da diventare milionario grazie al poker prima ancora di finire il college.

Famosa su la sua sfida contro Pralhad ‘mahatma’ Friedman ai tavoli da $50/$100 di NL Hold’em (all’epoca il livello massimo online). All’epoca, Friedman era considerati imbattibile, ma Caby riuscì a scucirgli 600.000 dollari in meno di una settimana.

Fondatore di Cardrunners.com, Caby dopo essersi ritirato da vincente calcò nuovamente la scena high stakes nel 2008, quando il suo sito divenne sponsorizzato da Full Tilt.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento