Gioco legale e responsabile

Online

Ecco Yuri Martins, il grinder MTT numero 1 al Mondo partito dalle strade di Curitiba

La storia di Yuri Martins Dzivielevski: il ragazzo di Coritiba è partito dalla strada ma è riuscito ad arrivare sul tetto del mondo. E' l'attuale numero 1 del ranking mondiale Mtt online. Nel 2020 ha vinto 3 titoli WCOOP.

Scritto da
09/06/2021 17:34

1.382


Negli ultimi anni la scuola brasiliana si è rivelata una delle più talentuose nel poker online: solo nel ranking mondiale MTT, sono 10 i grinder verdeoro ad occupare le prime 31 posizioni. A guardare tutti dall’alto verso il basso c’è  Yuri Martins Dzivielevski.

Originario di Florianopolis, ha iniziato a giocare a poker con gli amici nelle strade di un’altra città, l’affascinante Curitiba, nello stato di Paraná. E’ considerato uno dei centri culturali del paese ed è in quel contesto che è cresciuto Yuri.

Oggi, a soli 29 anni, può essere considerato uno dei professionisti del Sud America più longevi con almeno 10 anni alle spalle di onorata carriera da professionista.

Yuri Martins

Yuri Martins (photo courtesy of PartyPoker Live)

Negli MTT online Yuri Martins risulta tecnicamente uno dei più preparati, non solo nel NLHE, ma anche nei mixed games ed in tutte le varianti.

Il brasiliano è il numero 1 del ranking Mondiale di Pocketfives, davanti ad un mostro (in piena run) come il finlandese Sami LarsLuzak Kelopuro.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

E’ ritornato sul tetto del mondo a marzo 2021, dopo 6 anni dall’ultima volta che si era impossessato della vetta.

Yuri Martins: “amo il poker, vi spiego perché…”

Nelle sue vene scorre la passione per questo gioco: “Amo così tanto il poker che a volte vorrei poter essere pagato solo per studiare il gioco. La magia del gioco, la strategia, come riuscire a sfruttare il lato debole dei players, quali siano le decisioni corrette, è tutto molto affascinante per me. Immagino di essere un pò un secchione del poker”. Forse per questo ha scelto il  nick “TheNERDguy”.

“I soldi – racconta – vanno e vengono, ma la vittoria in un torneo è un ricordo che rimarrà per sempre nella mente di tutti. Braccialetti WSOP, trofei, c’è un po’ di magia in questo”.

E’ un grande studioso ed appassionato e questa sua mania l’ha portato ad essere competitivo in tutte le varianti del poker americano. Una passione che lo spinge spesso a giocare negli Stati Uniti, nonostante la tassazione in Brasile non lo favorisca.

Il primo braccialetto WSOP non si scorda mai!

Proprio negli USA, nel 2019, ha vinto il suo primo braccialetto per 213.750$ nell’evento 51 Mixed Game Omaha8/Stud8 con buy-in da $2.500.

Yuri Martins Dzivielevski (il suo cognome rivela le origini dell’Europa Orientale della sua famiglia) era riuscito ad imporsi a Las Vegas, in un poker ancora pre-pandemico, davanti allo statunitense runner-up Michael Thompson.

Live ha vinto anche un titolo LAPT, nel Grand Final a San Paolo nel 2015 (l’evento da $10.000). La sua prima vittoria dal vivo è stata alle Bahamas a Paradise Island, nel PCA del 2014, in un side event da poco più di $1.100.

La vittoria sfiorata nel Main Event WCOOP nel torneo che lanciò Fedor Holz

Il suo terreno preferito è però l’online. Una delle sue imprese più belle la compie nel 2020 su PokerStars durante il WCOOP: vince 3 titoli mondiali nella stessa edizione, in un $5,200 NLHE, Progressive KO, Sunday Slam per $245.535 ed in due varianti: nell’HORSE (come detto nei giochi misti è molto forte) e 2-7 Single Draw.

Nel WCOOP su PokerStars aveva collezionato una dozzina di podi ed anche un secondo posto pesante da $ 708.251, dietro a Fedor Holz, nel Main Event del 2014, il torneo che lanciò il tedesco nell’olimpo del poker. Presente anche un certo Isildur1 (chiuse al non posto), oltre a Faraz “The-Toilet 0” Jaka. Il torneo si chiuse con un deal a 6 ed il brasiliano sfiorò il titolo mondiale in heads-up.

Yuri Martins: “studio e miglioro ogni giorno nel poker e nella vita”

Lo studio del gioco rimane però al centro del suo progetto pokeristico.

Quando si parla di poker si illumina: “sono super eccitato perché ci sono una quantità infinita di nuove conoscenze che possiamo apprendere ogni giorno. Affrontiamo sempre situazioni difficili e sono super curioso di risolverle tutte. Il poker da torneo è super complesso. Dobbiamo studiare molte variabili determinate dalla profondità dello stack, GTO (teoria dei giochi ottimale), exploit, ICM e mental game. È affascinante!”.

Non si nasconde, è un secchione del gioco: “Studio quasi ogni giorno e faccio del mio meglio per evolvermi in tutti gli ambiti della mia vita”.

I risultati parlano per lui. I suoi incassi (lordi) negli MTT online lo pongono tra i più forti di sempre: solo su PokerStars vanta vincite per 7,6 milioni di dollari per un totale di oltre 13 milioni su tutte le piattaforme.