Gioco legale e responsabile

Poker Pro

Cole South

Scritto da
09/09/2013 12:09

10.501


E’ uno dei volti più noti fra coloro che frequentano i tavoli di cash game high stakes online, nonché uno fra i più vincenti, eppure in vetta ci è arrivato partendo da 50 dollari: è la storia di Cole South, statunitense residente a Washington, studente di economia alla Georgetown University e soprattutto giocatore di successo della scuderia di Full Tilt Poker.

Così come è accaduto per tutti i giocatori vincenti, anche Cole South è partito facendosi le ossa dai micro limiti di cash game, giocando con il nickname di “CTS”, a partire dal novembre 2005. Nell’arco di appena un anno, aveva già raggiunto la quota di 13.000 dollari nel proprio bankroll e da lì – dietro al nickname di “MUCKEMSAYUHH” – ha cominciato la scalata verso i livelli che tutt’ora gli competono, quelli dei tavoli $200/$400 e $300/$600 su Full Tilt Poker.

Ed’è proprio FTP ad ingaggiarlo nel proprio team di red pro a partire dal 2008: da allora, così come già accaduto per esempio a Patrik Antonius, lo statunitense gioca più semplicemente avendo come nickname un più sobrio “Cole South”.

2013 World Series of Poker

Da quando ha fatto la sua apparizione ai tavoli high stakes, South ha guadagnato circa due milioni di dollari, una cifra probabilmente destinata a crescere in futuro. Poco incline a giocare tornei live anche in contesti importanti, il suo unico risultato finora concerne un 162esimo posto nel Main Event WSOP del 2009, che gli valse 40.288 $.

La sua filosofia sul gioco del poker è ben espressa in un’intervista da lui rilasciata non molto tempo fa: “Il gioco del poker è basato sulla matematica, in particolare sulla probabilità e l’aspettativa che un evento si verifichi. Ogni decisione nel poker dovrebbe essere presa considerando il loro valore atteso, e non perché una certa azione ci sembra giusta o può darci informazioni. Grazie alla mia formazione questo mi è perfettamente chiaro, ma non lo è altrettanto per i giocatori occasionali, ed è per questo che giocare a poker si rivela profittevole”.

South è stato anche co-fondatore e membro del team di Card Runners fino all’aprile 2010, quando ha deciso di lasciare la sua carriera di istruttore per concentrarsi maggiormente alla laurea che spera presto di conseguire ed alla sua carriera di giocatore.

Felicemente findanzato, quando non gioca ai tavoli da poker Cole South ama concedersi viaggi in ogni parte del mondo, ma ha anche un debole per le auto di lusso e gli sport estremi, che pratica con entusiasmo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento