Gioco legale e responsabile

Scommesse

Scommesse: gambler italiano centra gli 0-0 di Liverpool e Lione, Sarri l’esonero paga 6 a 1

I risultati degli ottavi di finale di Champions League, almeno nei match di andata, hanno sovvertito parecchi pronostici. Serate amare per gli scommettitori e serate felici per i bookmakers. Ma c'è un gambler italiano che ha avuto la giusta intuizione, bettando gli 0-0 di Liverpool-Bayern Monaco e Lione-Barcellona. Intanto i bookmakers d'oltre manica danno per imminente l'esonero di Maurizio Sarri. 

Scritto da
21/02/2019 08:00

5.882


Lo 0-0 va di moda in Champions

Sarà il torneo delle stelle, sarà la competizione dei più forti, ma almeno nell’andata degli ottavi di finale di Champions League i gol latitano parecchio. Una manna per i bookmakers davanti alle innumerevoli scommesse strappate dai giocatori. Non è andata così a tutti però. Infatti nella serata di martedì, un giovane gambler italiano ha voluto provare l’accoppiata di 0-0 nelle due gare previste: Liverpool- Bayern Monaco e Lione – Barcellona. Una follia per molti, ma alla fine è stata una previsione azzeccata.

Registrati a 888Sport.it, usa il codice: ITALIA ed avrei un super BONUS del 100% fino a €100!

Il punter della provincia di Ferarra non si è lasciato intimorire e ha giocato due bollette da 5 euro l’una, incassando 1.040€ in entrambe. Il totale fa dunque 2.080 euro, che non sarebbe una vincita memorabile di per se, ma che diventa speciale considerando l’alto tasso di difficoltà delle scommesse scelte. Lo 0-0 di Anfield Road era pagato @13 e quello in terra francese @16. Due quote alte e che invece si sono avverate. Certo fra pali, traverse e gol divorati, il gambler in questione deve accendere un paio di ceri. Probabilmente avrà visto che nelle prime quattro gare degli ottavi di finale, giocate la scorsa settimana, tutte si erano chiuse sullo 0-0 nella prima frazione: solo nella ripresa i risultati si erano sbloccati. Ha fatto allin sui 90 minuti e ha avuto ragione lui.

Sarri al capolinea?

Intanto nelle scommesse d’oltre manica impazza la quota del possibile esonero di Maurizio Sarri. Il tecnico italiano, in carica sulla panchina del Chelsea dallo scorso 1 luglio, sembra ad un passo dalla fine della sua avventura in quel di Londra. Secondo i bookmakers inglesi la decisione di sollevarlo dall’incarico è sempre più vicina. Le diverse società di scommesse bancano l’esonero dell’ex tecnico del Napoli tra il 6:1 e il 10:1 mediamente. Pesano gli scarsi risultati ottenuti da dicembre in poi. Una flessione che ha allontanato il Chelsea dalla lotta per la Premier League e che rischia di compromettere seriamente anche la volata per un posto nella prossima Champions League.

Nelle ultime settimane la situazione si è fatta pensate: prima il 6-0 patito sul terreno del Manchester City, poi l’eliminazione di lunedì in FA Cup contro  lo United e la pesante contestazione dei tifosi. Non solo, ma rumors vicini alla squadra parlano di frizioni fra Sarri e una parte dello spogliatoio. L’addio di Morata per Higuain è solo la punta dell’iceberg di una situazione che si fa incandescente. E domenica c’è la finale di League Cup contro il City: una vittoria non sarebbe garanzia di permanenza per il tecnico italiano, che stasera guiderà la squadra nel ritorno dei 16° di finale di Europa League contro il Malmo, dopo la vittoria per 2-1 dell’andata (clicca qui per le scommesse del giovedì).

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Sempre secondo i bookmakers inglesi, in pole per la successione di Sarri ci sarebbe Zinedine Zidane. Il francese, dopo l’addio al Real Madrid, è sempre “disoccupato” e in molti lo vedono come prossimo allenatore dei londinesi. La quotazione media varia fra il 5:1 e il 9:1 per Zidane, anche se qualcuno vede in Gianfranco Zola la soluzione traghettatore: in pratica se Sarri venisse esonerato, spetterebbe all’ex numero 10 guidare la squadra fino a giugno. Insomma, da qualunque punto si guardi, per Maurizio Sarri sono giorni assai difficili.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento