Gioco legale e responsabile

eSports · Scommesse

Le scommesse sugli esports arriveranno anche su PlayStation? Sony ci prova

Sony Interactive Entertainment ha registrato un brevetto che, se approvato, potrebbe abilitare le scommesse esports su PlayStation.

Scritto da
20/05/2021 12:00

457


Si chiama “E-Sports Betting Platform” ed è il nome di un brevetto che la Sony ha recentemente depositato e che, a quanto pare, punta a portare le scommesse sugli esports sulla console principe dell’azienda, la PlayStation.

Tecnicamente il nome della Play non viene mai citato, perché nel brevetto si parla di “simulazione da computer”, ma il riferimento sembra piuttosto chiaro. Se approvata, la E-Sports Betting Platform rappresenterebbe un elemento di rottura, diventando la prima piattaforma di scommesse esports al di fuori dei mercati tradizionali dei bookmaker.

 

Scommesse esports

 

Come funzioneranno le scommesse esports su PlayStation

Secondo quanto riportano i documenti depositati, “le quote saranno stabilite con il sistema di scommessa al totalizzatore, utilizzando le statistiche sulle simulazioni di gioco passate”. Tradotto: per decidere le quote, il sistema utilizzerà lo storico di un giocatore o di un team, come ad esempio numero di partite giocate, di vittorie, e così via.

Sembra che il sistema di Sony permetterà agli spettatori degli eventi esports streammati in diretta di puntare sui risultati in tempo reale. Attualmente il mercato delle scommesse esports non raggiunge i volumi degli sport tradizionali, ma in futuro potrebbe ampliare (e non di poco) il suo bacino d’utenza.

Soprattutto se esistessero sistemi rapidi e integrati come quello a cui sta pensando Sony…

Bonus Scommesse

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Si potranno usare i bitcoin

Un’altra caratteristica dell’E-Sports Betting Platform è che non si limiterà ad accettare denaro, ma potrebbe accogliere anche bitcoin o altri tipi di valute digitali che si possono collegare ad un portafogli virtuale.

“Per le scommesse in denaro, le quote offerte potrebbero essere tassate. Ad esempio, se le quote calcolate sono di 5-1, le quote offerte potrebbero essere ridotte a 4-1”, si legge sul brevetto.

Una nuova frontiera

Non è  immediatamente chiaro il modo in cui il brevetto di Sony, se approvato, influenzerà i possessori di PlayStation, anche perché come ben sappiamo il mercato delle scommesse esports non è regolamentato in tutti i Paesi.

Sicuramente per gli operatori la notizia non può che essere ottima. Nel 2020, le stime parlando di una revenue netta di 343 milioni di dollari per i bookmaker dalle scommesse esports. E le previsioni per il 2024 arrivano addirittura a 862 milioni di dollari.