Gioco legale e responsabile

Scommesse

Scommesse: Juve tra Guardiola (28%) e Conte (23%) per i bookies. “Agnelli punta tutto sul leccese”. Allegri (50%) in pole per l’Inter

Scatta il toto allenatore: la nostra rassegna sulle previsioni dei bookmakers e dei media. Antonio Conte tra Inter (33%) e Juventus (23%), ma Allegri diventa il favorito (50%) per la panchina nerazzurra.

Scritto da
19/04/2019 12:15

2.213


La lezione di calcio subita dalla Juventus per mano dell’Ajax sembra non sia passata inosservata a Torino (nonostante la conferma e le parole rassicuranti del presidente Agnelli) e neanche in Inghilterra.

Nella giornata di ieri, Sky Sport UK ha rilanciato una notizia che è poi stata ripresa anche da tutti i giornali italiani: c’è stato un contatto tra la Juventus e Conte, nel caso Allegri lasciasse la Juventus (ne ha di pretendenti, ad iniziare da Marotta dell’Inter).

conte-agnelli

Antonio Conte e Andrea Agnelli: il rapporto sembra essersi ricomposto negli ultimi mesi. L’allenatore leccese è dato dai bookmakers al 23% alla Juventus e al 33% all’Inter.

Una voce che sembra avere, in parte, condizionato anche i bookmakers britannici. Una nota società di scommesse irlandese ha lanciato le scommesse su chi sarà il “Juventus – Next Permanent Manager“. Si parla quindi di futuro senza determinare una data di scadenza.

I due favoriti sono Pep Guardiola, quota 3.50 (28% di probabilità) e Antonio Conte (23%). Questa la griglia dei favoriti:

  • Pep Guardiola 3.50
  • Antonio Conte 4.33
  • Diego Simeone 7.00
  • Laurent Blanc 11.00
  • Carlo Ancelotti 13.00
  • Jose Mourinho 13.00
  • Mauricio Pochetino 15.00
  • Joachim Low 17.00

altri…

  • Marcelo Bielsa 34.00
  • Luciano Spalletti 34.00
  • Fabio Capello 51.00
  • Zinedine Zidane 51.00

Il contatto on Guardiola di qualche mese fa

Simeone è fuori dai giochi, avendo appena rinnovato con l’Atletico (è uno degli allenatori che guadagna di più al mondo). Zidane si è accasato al Real, nonostante la corte serrata per mesi di Agnelli.

Su Guardiola, secondo il noto giornalista Enzo Bucchioni, nel suo consueto editoriale su TuttomercatoWeb, c’era stato un contatto prima del match di ritorno contro l’Atletico Madrid. Ma Pep sembra al centro ancora del progetto tecnico del City, nonostante l’eliminazione con gli Spurs.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

La nota firma di QS, molto vicino agli ambienti bianconeri, in genere sbaglia pochissime previsioni, ha fonti molto affidabili e parla di un divorzio sicuro con Allegri, ecco alcuni estratti: “Andrea Agnelli ha confermato Allegri a caldo, subito dopo la bruciante eliminazione dalla Champions e sinceramente penso sia stata soltanto una mossa mediatica… Sono certo, però, che anche Andrea Agnelli non sia convinto di quello che ha detto a caldo e a freddo stia pensando altre cose. Molto più logiche e molto più calcistiche”.

“… Però è evidente che il ciclo di Allegri alla Juventus è ai titoli di coda, c’è stanchezza, mancanza di stimoli e motivazioni appesantite, gli ultimi quattro mesi sono un costante segno meno se si eccettua la gara di ritorno con l’Atletico”.

Bucchioni sicuro: “Agnelli sta ragionando su Conte che ha dato la sua disponibilità”

Questo il passaggio chiave del suo editoriale, con l’indiscrezione che conferma le notizie che sono rimbalzate da Sky Sport UK: “Chi c’è in giro che può garantire questo impatto su una squadra? E se lo è chiesto anche Agnelli.

Uno solo: Antonio Conte. E su Conte sta ragionando Agnelli. E’ stato ricontattato, ha preso tempo, vuole conoscere i programmi e gli obiettivi di mercato, ma ha dato la disponibilità. Non è poco. Conte nel breve è il massimo. Sa strizzare i cervelli, far rendere tutti più del loro potenziale, fa crescere il valore del gruppo e Agnelli si è reso conto che diversi giocatori di questa Juve non hanno un profilo internazionale. Che fai? Cambi 6-7 giocatori. No, meglio cambiare allenatore e prendere uno che sappia far diventare leoni anche quelli che leoni non sono”.

Qui si può leggere l’editoriale integrale dal titolo: “Allegri non resterà. Agnelli punta tutto su Conte, l’unico grande motivatore. Arriverà un giocatore super per reparto. Il tentativo per Guardiola di due mesi fa. Napoli, fine del ciclo. Insigne un caso”.

I bookmakers: “Allegri al 50% sulla panchina dell’Inter”

Ma l’aspetto curioso è che lo stesso bookmaker irlandese vede Allegri in pole position per la panchina dell’Inter addirittura al 50%, in ballottaggio proprio con Antonio Conte e lo scenario non è così irrealizzabile, nel senso che non è detto che avvenga in questa stagione. In ogni caso, la scommessa “Inter – Next Permanent Manager” vede questa rosa di candidati:

  • Massimiliano Allegri 2.00
  • Antonio Conte 3.00
  • José Mourinho 5.50
  • Diego Simeone 13.00
  • Gigi Di Biagio 13.00
  • Fabio Capello 17.00
  • Stefano Pioli 21.00
  • Maurizio Sarri 21.00

Se ci pensate bene la stima tra Allegri e Marotta è sempre stata nota, un rapporto saldo e blindato, con quasi 5 anni di successi nella Juventus.

Tuttosport: “Oriali con Conte all’Inter”

Tuttosport oggi però rivela che Conte sia vicinissimo all’Inter, a tal punto che i nerazzurri siano propensi anche a riprendersi nei quadri dirigenziali Lele Oriali, ex direttore sportivo e soprattutto braccio destro del tecnico leccese ai tempi della Nazionale.

Chelsea: spunta l’outsider per i bookies

Più confusa la situazione in casa Chelsea con la conferma di Sarri in bilico. SkyBet-BetStars dà per favorito Steve Holland, assistente tecnico in Nazionale, a 2.75. Più defiliati Simeone (quota 6) e la bandiera Gianfranco Zola (7) ora secondo di Maurizio Sarri sulla panchina dei blues.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento