Gioco legale e responsabile

Storie di Poker

Da stella delle WSOP a venditore di macchine. Chi ricorda la meteora Nobles?

Dmitri Nobles divenne famoso per una super run al Main Event WSOP del 2006, anche e soprattutto grazie alla copertura mediatica che gli dedicò ESPN. Un autentico uragano che giocò proprio per l'occasione il primo torneo live della sua vita.

Scritto da
21/01/2021 18:21

961


Nobles

Nobles

Dmitri Nobles e le WSOP del 2006

Una dozzina di anni fa, le World Series of Poker (WSOP) 2006 si stavano svolgendo al Rio All-Suite Hotel & Casino. 

Il Main Event da $ 10.000 di quell’anno è stato il più grande della storia con 8.773 runners e, grazie alla forte copertura ESPN, creò diverse superstar del poker.

Consulta il confronta bonus delle principali poker rooms legali italiane: CLICCA QUI

Ovviamente tutti conoscono Jamie Gold, che vinse quella edizione per 12 milioni di dollari. Allo stesso modo, i finalisti Paul Wasicka, Mike Binger e Allen Cunningham hanno tutti fatto conoscere i loro nomi al mondo del poker. 

Un altro giocatore che fu tra i più spiati di quella edizione dagli occhi di ESPN, fu il venditore di auto di Houston Dmitri Nobles, che si fece valere nelle fasi intermedie del torneo grazie al suo big stack e alla sua capacità di “mandare in pappa”. i suoi avversari

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Noble strinse amicizia con il reporter di PokerStars CJ Hoyt, che contribuì a documentare la sua run al Main Event di quell’anno. 

Tuttavia, lo stile “up & down” di Noble alla fine lo vide uscire al 76 ° posto per $ 65,973.

Cosa successe dopo

Con le WSOP del 2006 ormai sullo specchietto retrovisore, Nobles è stato a lungo lontano dai riflettori del poker, ma questo non significa che abbia smesso di giocare. 

Tornò alle WSOP 2018 e sebbene non fosse così turbolento e imponente come più di dieci anni prima, fu così gentile da condividere con noi quello che ha fatto nel corso degli anni.

Faccio ancora un po’ di vendita di auto, compro per me stesso e vendo“, ha detto. “Vivo ancora a Houston. Laggiù adesso ci sono delle belle sale da gioco. È difficile starci lontano. ”

Per quanto riguarda le WSOP 2006, è un momento in cui Nobles guarda con affetto.

Oh sì, bei ricordi“, disse. “Molte persone non sanno che è stato il primo torneo dal vivo a cui giocavo. Ero molto aggressivo, ero in vantaggio rispetto agli altri perchè non avevo granchè da perdere. Ora, oggi come oggi, questi giovani sono davvero aggressivi rispetto a quel tempo”.

Il potere della comunicazione secondo Nobles

La gente mi riconosceva. Per esempio ero a una partita degli Houston Rockets e in una pausa andai in bagno”. 

Un ragazzo era in piedi accanto a me agli orinatoi e mi disse, ‘Amico, sembri proprio Dmitri Nobles.’ Io risposi una cosa tipo ‘Che diavolo? Sì, sono io, sono io. In quel momento capii per la prima volta come la televisione possa farti salire e scendere così in fretta. Era il potere di ESPN in quegli anni.

Nobles

Nobles

Parlando di ESPN, Nobles ha visto il gioco cambiare non solo in termini di strategia ma anche di come viene trasmesso alle masse, vale a dire un passaggio da personaggi, come lui, a un’analisi più basata sulla strategia.

Guardo ancora le WSOP su ESPN. Mi piace“, ha detto. “Dipende da chi c’è, anche se alla fine mi piace tutto ciò che ruota  attorno i giocatori e i personaggi, un po’ meno il loro modo di giocare e le strategie”.

Dal 2006, Nobles ha continuato a venire a Las Vegas ogni due anni circa. Nel 2012, ha vinto un Rio Daily Deepstacks da $ 135 per $ 4.544 e nel 2016 è andato a premio in un altro torneo. 

Quando vengo a Las Vegas gioco sia tornei che cash. Inizio a giocare i deepstack giornalieri e se vinco abbastanza l’obiettivo è di giocare il Main Event.”

CONSULTA OGNI GIORNO IL NOSTRO CALENDARIO DEI TORNEI ONLINE: CLICCA QUI

Parole che sembrano tanto, troppo, lontane, nella speranza che quel sogno di ogni giocatore, torni ad essere ben presente al più presto. 

Tratto da Pokernews per Chad Holloway