GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

ABC del Poker · Assopokerista

Come giocare 66 – parte seconda

Scritto da
20/08/2010 06:07

8.834


Dopo aver introdotto il pensiero di David Sklansky su come giocare con una coppia di 6, riportiamo ora invece l’orientamento in proposito della leggenda Doyle Brunson e dell’autore di “Killer Poker” John Vorhaus.

Per “Texas Dolly” il gioco aggressivo è sicuramente l’atteggiamento migliore da tenere al tavolo, tuttavia una coppia di 6 può creare diversi problemi se spinta più di quanto effettivamente possibile. “Le coppie basse le gioco in maniera più cauta, cercando con esse di vincere piatti piccoli” spiega infatti Doyle. “Non mi piace rischiare più di tanto le mie chips se non chiudo almeno il set, e quando invece continuo a puntare anche senza il tris allora sto realizzando solo un bluff.”

Attenzione però, perché l’approccio cauto di Brunson non vuol dire che segua una linea weak: il vincitore di 10 braccialetti WSOP aggiunge infatti che gioca i pocket sixes da tutte le posizioni e che le open-raisa nel 50% dei casi. La sua accortezza sta nel proseguire la mano senza provare giocate troppo spettacolari, perché nell’ipotesi di un call allora le possibilità di vittoria rimangono confinate a sole due out.

John Vorhaus presenta anch’egli uno stile di gioco molto aggressivo, e definisce la coppia di sei come “un seduttore perdente”. Secondo la sue esperienza, l’errore più comune dei principianti è quello di giocare troppo spesso le coppie basse dalle prime posizioni. La sua idea è invece di tendere al fold da early, perché una tale starting-hand è profittevole soltanto se sono rispettate le seguenti quattro condizioni:

  1. Ci sono diversi limper prima di voi
  2. Nessuno ha rilanciato per prendersi tutta la dead money
  3. La fortuna vi sorride e centrate un set al flop
  4. Il vostro tris non viene crackato da scale, colori oppure un over-set

Il verificarsi in contemporanea di tutti questi requisiti non è una cosa che capita spesso, e comunque giocare le coppie basse da fuori posizione porta alla lunga a perdere denaro. La prospettiva cambia invece da late position. Per Vorhaus una pocket pair come quella di 6 si può giocarla in diversi modi:

  • Fate call se ci sono molti limper prima di voi e con la speranza di centrare un set. Il vostro mantra dovrebbe essere “fit or fold”, ossia o centrate qualcosa di buon al flop oppure passate.
  • Se i giocatori prima di voi non entrano nel piatto allora rilanciate per rubare i bui. Se venite callati procedete con una continuation bet. Se venite chiamati ancora, probabilmente siete già dietro.

In definitiva, la prossima volta che vi chiederete come giocare una coppia di 6 pensate che:

  1. Ci sono solo 4 mani che crushate: 55, 44, 33 e 22
  2. In molti casi vi troverete in coinflip
  3. Ci sono 8 mani contro cui partirete da molto dietro: AA, KK, QQ, JJ, TT, 99, 88 e 77.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento