Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Strategie di Poker

Cinque consigli per vincere ai micro stake online

I micro stake online sono il punto di partenza di ogni giocatore amatoriale: ecco cinque consigli strategici per vincere. È importante tenere a mente che senza studio e impegno, anche ai livelli più bassi è molto difficile primeggiare.

Scritto da
23/12/2018 11:30

3.275


Oggi i micro stake online sono molto più difficili di qualche anno fa. Dal boom del poker in avanti, sono nati numerosi siti di informazione, siti di training, forum e chi più ne ha più ne metta. Per non parlare dei numerosi libri di strategia scritti da alcuni dei top player al mondo.

Continuare a studiare e cercare di limitare i propri errori, al contempo migliorando le skill, è fondamentale per chiunque voglia vincere a poker online, anche là dove i buy-in sono più bassi. Ecco cinque consigli dedicati proprio ai micro stake online.

 

Micro Stake Online

Cinque consigli per vincere ai micro stake online

 

Consigli micro stake online: si parte dalla gestione del bankroll

Un concetto di cui non si smette mai di sottolineare l’importanza è la gestione del bankroll. Molti giocatori di micro stake online non se ne curano, ma così facendo dimenticano le solide basi sulle quali costruire il resto delle proprie skill.

Avere una gestione del bankroll è il consiglio numero uno, semplicemente perché questo permette di restare ad un livello in cui si è profittevoli, impedendo al giocatore di salire di stake troppo velocemente e lasciandogli la libertà di giocare in modo da massimizzare il valore atteso in ogni mano.

Consigli micro stake online: alla larga dal tilt

Il tilt, una condizione mentale che ha decimato – e a volte persino azzerato – un’infinità di bankroll. Quando un player è in tilt, prende decisioni irrazionali che gli costano denaro, spesso bruciando settimane di profitto in pochi minuti.

È capitato a tutti di rilanciare pre-flop con A A ed essere chiamati dal big blind con 9 6 che si innamora di un 9 trovato al flop, chiama fino al river e proprio all’ultima carta trova un 6 che gli fa chiudere una doppia coppia.

Ma invece di arrabbiarsi, per quanto sia difficile, bisogna ringraziare per questo genere di errori: perché sì, nel breve periodo causano un danno a chi li subisce, ma nel lungo periodo restituiscono ben più del maltolto.

Occorre inoltre evitare di essere troppo critici sui propri errori: tutti sbagliano, anche i top player. Non è questo un buon motivo per impazzire e finire per commettere ancor più errori!

Consigli micro stake online: fare review

Finito di giocare, è bene prendere l’abitudine di riguardare alcune delle mani giocate. Un buon modo per cominciare è scegliere i 10 piatti più grossi vinti e persi e chiedersi se agendo diversamente avremmo potuto vincere di più/perdere di meno (o non perdere affatto). È bene fare review sia subito dopo aver finito di giocare, per avere ancora fresche le dinamiche di gioco al tavolo, sia dopo un po’ di tempo, per godere di una prospettiva differente.

Inoltre, vale la pena annotarsi altre mani particolari in cui ci sono stati dubbi o perplessità (anche mentre si gioca), come ad esempio spot in cui non si è sicuri della giocata migliore, o spot in cui si è pensato di bluffare senza però farlo.

Consigli micro stake online: giocare meno tavoli

Vero, giocare un alto volume di mani aiuta a migliorare ai micro stake, ma a volte è meglio scegliere la qualità sopra la quantità, specialmente agli inizi. Giocando meno tavoli ci si può concentrare meglio sull’azione.

Questo permette di sfruttare di più i pattern o le debolezze degli avversari.

Consigli micro stake online: via i pensieri irrazionali!

Questo consiglio richiama in parte quello sul tilt, perché il pensiero irrazionale ne è l’anticamera. Occorre togliersi dalla testa sciocchezze quali “il poker è tutto rigged”, “cascano solo le loro”, “vince sempre chi parte dietro” & affini.

Meglio investire tempo ed energie mentali sul proprio gioco, godendosi semplicemente il poker.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento