Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Assopokerista

Otto consigli per il corretto approccio al poker

Scritto da
11/09/2015 17:03

9.009


Per guadagnare soldi col poker non esistono ricette magiche, ma possiamo massimizzare le nostre possibilità se si inizia a giocare con un approccio corretto. In questa ottica, vi elenchiamo otto consigli che tutti i giocatori dovrebbero sempre mettere in pratica se vogliono diventare vincenti.

  • La varianza, un “nemico” da conoscere e accettare

Il fatto che tu sia un giocatore vincente, non significa che necessariamente devi chiudere ogni sessione, ogni settimana, ogni mese in attivo. Il poker è un gioco di informazioni incomplete, nel lungo periodo premia l’abilità del giocatore, ma questo non significa che la “fortuna” nel medio-breve periodo non abbia una componente molto importante.

  • Scelta della room più congeniale

Sono molti i fattori che ci portano a preferire una room piuttosto che un’altra, come traffico, software, presenza di fish, promozioni e vip system. Un giocatore di poker deve essere prima di tutto bravo a saper scegliere la room più profittevole su cui giocare.

Se vuoi un supporto nella scelta, puoi contattarci all’indirizzo email: grinder@assopoker.com

  • Gestione del bankroll, la nostra arma segreta

Il poker può essere visto come un investimento che decidiamo di fare in quanto crediamo di avere edge nei confronti dei nostri avversari, e quindi una aspettativa di guadagno nel medio-lungo periodo.  Ma per guadagnare, bisogna prima di tutto avere i soldi da “investire” !!! E’ fondamentale essere pronti a fare level down nel caso in cui il nostro bankroll si riduca a causa di un periodo negativo.

  • Thinking process, devi avere sempre un valido motivo quando investi soldi nel piatto

Molti grinder tendono a giocare in maniera automatica un poker ABC, senza dare sufficiente importanza al flow della partita. E’ importante invece capire quando un nostro avversario sta cambiando stile perché magari ha subito una bad beat, o è tiltato. Ogni volta che decidiamo di prendere l’iniziativa e investire soldi nel piatto, dobbiamo sempre avere un buon motivo per farlo. E’ necessario quindi abituarsi a “leggere” il nostro avversario e ragionare in range.

E’ importante assegnare al nostro avversario un range preflop in ogni mano giocata. Quando si gira il flop, turn e river, questo range diventerà un sottoinsieme del precedente a seconda dell’azione fatta dal nostro avversario, e dalla carta che si gira sul board. Una volta arrivati allo showdown, avremo un feedback sul nostro thinking process e sui range che ipotizzavamo. In questo modo saremo in grado di capire se il nostro ragionamento è stato corretto o se dovremo modificare la nostra strategia in futuro.

  • Impara ad usare Software e Tool di supporto

Al giorno d’oggi tutti i regular utilizzano Hold’em Manager o Poker Tracker per avere le statistiche dei propri avversari, in modo da identificare facilmente il loro stile di gioco, e studiare i loro leak. Quando identifichiamo un difetto nel nostro avversario, sarà nostro compito giocare in modo da sfruttarlo e massimizzare il nostro guadagno.

  • Cerca di giocare il tuo A-game

Quando giochiamo al meglio delle nostre possibilità (A-game) avremo una aspettativa di guadagno massima. Dovendo però giocare molte ore al giorno, è difficile riuscire a giocare con la stessa concentrazione perché è fisiologico perdere lucidità.

E’ importante prendersi delle pause tra una sessione e l’altra, in modo tale da recuperare energie mentali. Bisogna imparare a conoscersi, capire quando è il momento di staccare e quando non si sta giocando al meglio. Questa è una qualità difficile da acquisire, perché troppo spesso il giocatore di poker è poco autocritico con se stesso, e tende a dare la colpa alla badrun piuttosto che ad errori da lui commessi.

  • Investi il tempo adeguato nel poker

Come in tutti i lavori, anche nel poker l’esperienza ha un ruolo chiave. Il talento conta indubbiamente, soprattutto ad alti livelli. Ma senza la dovuta dedizione e pazienza,  senza centinaia di migliaia di mani giocate, è molto difficile migliorare il proprio gioco

  • Non si finisce mai di imparare

Il gioco è in continua evoluzione, e dobbiamo essere bravi ad adattarci ai cambiamenti dei nostri avversari. Per fare questo, è fondamentale lo studio quotidiano, confrontarci con altri giocatori tramite l’area tecnica del forum, chiedere consigli, e dedicare il tempo necessario a studiare i regular del nostro livello per identificare difetti nel loro gioco e cercare di exploitarli.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento