Gioco legale e responsabile

Strategie di Poker

Quando il Big Blind diventa il posto migliore per bluffare una scala missata

Il flop è insidioso, la nostra mano ha hittato una middle pair che non abbiamo voluto onorare con una bet ed ecco che sul river shovano per bluffare...

Scritto da
02/09/2020 19:55

682


bluffare

bluffare è come costruire un castello di carte

Mo Nuwwarah, per pokerNews: “Coprire i tornei di poker dal vivo per vivere mi offre l’opportunità di vedere migliaia di mani giocate, molte delle quali offrono spunti interessanti e potenzialmente preziosi su come i giocatori – sia dilettanti che professionisti – giocano. In questa serie in corso, evidenzierò le mani che ho visto nei tornei che ho seguito e vedrò se riusciamo a ricavarne qualcosa di utile.

La scena

Ho ancora qualche mano che voglio recuperare dal fantastico tavolo finale del PokerStars Championship di Praga del 2018, ma faremo una breve deviazione nel percorso perché di recente ho viaggiato nella bella località di Durant, in Oklahoma, per il Choctaw del circuito delle World Series of Poker. Ho giocato alcune mani interessanti e penso che sia più giusto per me esaminarle mentre sono ancora fresche nella mia mente.

CONSULTA OGNI GIORNO IL NOSTRO CALENDARIO DEI TORNEI ONLINE: CLICCA QUI

Questa prima mano che voglio rivedere, proviene dall’evento ring da $ 580 di buy-in del Day 1, al livello 100/300/600 con me che ho un sacco di chip e coprivo due avversari che avevano circa 10.000 ciascuno.

Entrambi i giocatori erano solidi e ragionevolmente aggressivi, soprattutto rispetto ai tipici field del Circuit in un posto come questo. Prima della mano che segue, quello alla mia sinistra aveva slow-playato una scala al river e non era riuscito a fare un check-raise dopo aver bussato sulle strade precedenti.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

L’azione 

L’azione è arrivata al giocatore in HiJack, che ha aperto a 1.200. Ho chiamato dallo small blind con {k -} {10-} e anche il big blind si è unito alla festa.

Tutti e tre abbiamo visto il flop 8 q 10, che ha originato un check da parte di tutti. Il turn ha portato una carta bassa che non potrò mai ricordare per tutta la vita e ho puntato 2.200. Il big blind ha chiamato, così come l’original raiser.

Al river si è accoppiato il board con un 8 , ho pensato un po’ e ho fatto check. Il big blind è andato all in per circa 6,500 e l’OR ha pensato per 30 secondi per poi foldare. Ho pensato per un po’ anche io e ho fatto lo stesso. Il big blind ha mostrato 9 7 per un progetto di scala missato mentre raccoglieva il piatto.

Concetto e analisi, la posizione per bluffare al meglio

Anche se certamente non è il piatto più grande del mondo, questa è stata una mano divertente perché ha coinvolto un paio di miei avversari e avrebbe potuto essere totalmente diversa se uno dei protagonisti si fosse mosso in maniera diversa.

Preflop, {k -} {10-} è probabilmente una delle mani più deboli con cui fare call, ma penso che giochi bene postflop poiché crea potenzialmente coppie solide e le reverse implied odds sono piuttosto minime con i due giocatori nel pot con stack decisamente più corti e non pericolosi.

Quando ho floppato la second pair e un buon kicker, ho pensato di puntare. Il motivo per cui mi piace condurre questi flop con – si spera – un range bilanciato, è che trovo che spesso vengono checkati dagli original raiser che hanno del valore, ma non hanno ancora hittato nulla, ai quali non mi è mai piaciuto regalare carte gratuite con mani che hanno una ragionevole equity, e molto probabilmente non blufferanno molto spesso. Quindi è bene condurre anche le mie mani forti, come una middle pair e ottimo kicker, in modo da bilanciarle con combo più deboli come i progetti di colore basso.

storia credibile

Il bluff, una storia credibile…

In questo caso, ho invece deciso di checkare, e in effetti anche OR ha deciso di bussare fino a un turn ininfluente.

A questo punto, penso che sia meglio puntare solo per proteggere la mia mano e ottenere valore da dieci peggiori e combo come {9 -} {8-}.

Ero un po’ preoccupato per una mano come quella se avesse shovato al turn, ma a quel punto avremmo attraversato il ponte se ci fossimo avvicinati, visto che in quel momento sembrava che il mio punto fosse probabilmente il migliore.

Tuttavia, sono rimasto sorpreso dopo che la mia puntata al turn ha ricevuto due call.

Un river molto interessante è arrivato quando un altro 8 ha accoppiato il board.

Mano debole di OR, il BB può bluffare sempre

Non sembrava probabile che l’original raiser avesse una mano molto forte poiché ha missato la possibilità di C-Bettare su un board abbastanza wet, ma per quanto riguarda il big blind?

Aveva già mostrato la volontà di slowplayare una grossa mano con un punto simile.

Potrebbe anche avere una donna debole, qualcosa come {q -} {7 -} suited, dato che ha pagato per un mini raise ottenendo enormi odds dal grande buio.

Ho considerato i pro di trasformare la mia mano in un bluff e andare all in. Ho pensato che ci fossero buone possibilità di far foldare una donna debole dal big blind.

Avrei sicuramente rappresentato un trips di otto o una scala, sarei stato probabilmente credibile e creduto.

Alla fine, ho deciso di checkare e pregare di poter arrivare allo showdown. Ma il big blind è andato all-in e l’OR ha foldato, lasciandomi con il cerino in mano.

Tuttavia, immaginando che ci fosse una possibilità che avesse un otto e che ci fossero situazioni migliori da trovare, ho passato, seppur sapevo potesse bluffare il BB.

Dal punto di vista del big blind, però, occorre considerare il posto in cui si trova. Probabilmente affronterà due range cappati, a meno che io non sia diventato fortissimo proprio al river o abbia fatto check con un mostro al flop. La sua è una posizione perfetta per bluffare. Complimenti a lui! 

La mano è ripresa da uno degli articoli di Mo Nuwwarah nel 2018.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento