Gioco legale e responsabile

Psicologia · Strategie di Poker

“Con gli assi non vinco mai”: liberarsi dall’ostacolo della memoria selettiva

Una delle cose che più ostacolano la maturazione di un giocatore, è la memoria selettiva che ci fa pensare che non si vinca un piatto . I sistemi per affrontare la cosa sono tanti, la raccolta dei dati è una di queste

Scritto da
22/07/2021 18:30

573


Memoria selettiva

Memoria selettiva

Il problema della memoria selettiva

Buona parte dei giocatori di poker lottano da anni con lo stesso identico problema e non riescono a risolverlo, quello che non permette loro di superare deficit cognitivi che riguardano essenzialmente loro capacità di andare oltre quegli ostacoli che impediscono il cambiamento dei loro processi di pensiero, fare i conti con la memoria selettiva.

Ragionamento emotivo e memoria selettiva

Il ragionamento emotivo è un particolare esempio di distorsione cognitiva è uno con cui molti di noi hanno senza dubbio familiarità. 

È il presupposto “che le tue emozioni negative riflettano necessariamente il modo in cui le cose stanno realmente: ‘Lo sento, quindi deve essere vero.'”

Non devi restare a lungo nelle sale da poker se senti questa distorsione manifestarsi forte e chiara: “Non vinco mai con gli assi“. “Come mai i progetti di colore sono andati a segno per tutti tranne me?”. “Non ho floppato un set da quando l’Inghilterra ha vinto un europeo”.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Una volta ho avuto una discussione con un tassista di Las Vegas, che, quando ho saputo che giocavo a poker, mi ha detto che gli piaceva giocare, ma “Non vinceva un piatto da 15 anni“. 

Ha sottolineato che lo intendeva letteralmente e non stava esagerando.

Ovviamente nessuna di queste cose può essere oggettivamente vera. 

È matematicamente impossibile che un giocatore non vinca mai un piatto con una coppia di assi, o non completi mai un progetto di colore. 

Ciò che porta a tali affermazioni è la memoria selettiva e distorta. 

La sconfitte fanno più male delle vittorie

Le sconfitte fanno più male delle vittorie, quindi restano impresse nella nostra mente in modo più evidente.

Avere aspettative deluse lascia una cicatrice mentale, causando una distorsione cognitiva nel proprio futuro. 

Avere aspettative soddisfatte portano a pensare che semplicemente le cose vadano come dovrebbero, e quindi ha un impatto emotivo minimo.

La chiave per conquistare convinzioni erroneamente cupe, sono invece dati oggettivi. 

Se pensi che una di queste affermazioni su di te sia vera, verifica questa ipotesi. 

Tieni traccia dei risultati ogni volta che hai una coppia di assi, un progetto di colore o qualsiasi altra cosa che ritieni fallisca più di quanto la teoria statistica preveda. 

Dopo un periodo sufficiente di raccolta dei dati, i risultati ti mostreranno che la tua sensazione soggettiva ed emotiva sui fatti, era oggettivamente sbagliata e puoi iniziare a lasciarla andare.

Successivamente, quando ti viene quel senso di terrore per la situazione, bandiscilo e affrontalo, ricordando ciò che hanno rivelato i risultati effettivi compilati.