Gioco legale e responsabile

Strategie di Poker

I “nuovi” small stakes: 5 consigli per battere i micro limiti senza avere gli occhi fissi sul bankroll

Se c'è una cosa che si sente di più dai giocatori di poker small stakes, è che non riescono a realizzare un profitto costante ai tavoli

Scritto da
08/10/2020 14:51

1.326


small stakes

small stakes

Durante le partite di poker small stakes, alcuni giocatori vinceranno una super sessione – o anche più sessioni di fila – ma poi inevitabilmente le carte andranno da un’altra parte e perderanno tutti i loro profitti nel giro di poche partite successive.

Questo non sarebbe un problema nella sua oggettività, perché tutti vincono e perdono nel poker. Ciò che fanno i giocatori di poker di maggior successo, tuttavia, è perdere meno nei loro giorni di down e vincere di più nei loro giorni buoni.

In questo articolo ti darò cinque delle mie migliori strategie per imparare a vincere in modo coerente nelle partite di poker small stakes.

Massimizza le tue vincite nei giorni buoni

Come detto prima, passerai giorni buoni e giorni cattivi nel poker. Alcuni giorni hitterai ogni top pair, chiuderai i tuoi draw e cose simili. E, cosa altrettanto importante, in quei bei giorni i tuoi avversari continueranno ad avere buone mani di second’ordine rispetto alle tue, con le quali ti pagheranno.

CONSULTA OGNI GIORNO IL NOSTRO CALENDARIO DEI TORNEI ONLINE: CLICCA QUI

Ma ci saranno anche altri giorni in cui non potrai darti un aiuto per salvarti la vita. E quando finalmente avrai una mano, indovina cosa? Esatto: avranno il colore più alto, il set più alto e altre mani migliori. Se hai giocato a poker per un certo periodo di tempo, penso che tu sappia di cosa sto parlando.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Ora, metà della battaglia per imparare a vincere costantemente ai tavoli da poker, è semplicemente massimizzare le tue vincite nei giorni buoni. Sai che in alcuni giorni dovrai subire delle perdite, quindi vincere il più possibile nei giorni buoni è assolutamente fondamentale.

Questo è il motivo per cui è necessario liberarsi immediatamente della mentalitàprotezionistica” che molti giocatori small stake hanno di vincere pochi buy-in e poi voler smettere per “non perdere tutto”. Non è così che funziona il poker. Il poker è una lunga sessione e i tuoi risultati in ogni singolo giorno contano letteralmente molto poco.

Smettendo presto quando le cose vanno bene e, cosa più importante, anche quando probabilmente stai giocando bene, stai solo facendo del male a te stesso. Quando le carte ti stanno sorridendo, oppure senti di giocare nel modo migliore, cerca di continuare a giocare il più a lungo possibile.

Ridurre al minimo le perdite nei giorni difficili

È vero anche il contrario. Nei giorni in cui assolutamente niente funziona per te, devi avere la forza di smettere presto e fermare l’emorragia.

Ma ancora una volta, molti giocatori  fanno esattamente l’opposto. Vogliono continuare a giocare per riavere ciò che hanno perso. O, peggio ancora, decideranno di chiudere la sessione ad un livello più alto per cercare di riconquistare più velocemente il mal tolto. 

Il problema di questa strategia è che, anche se potresti non rendertene conto in quel momento, probabilmente stai giocando molto male in giorni così. Il tuo giudizio e il tuo processo decisionale sono offuscati dalle emozioni. 

Se vuoi iniziare a ottenere un profitto consistente a lungo termine nel poker, una delle cose migliori in assoluto che puoi fare è lasciare il tavolo da poker in questi brutti giorni. Devi ricordare che i tavoli di poker si aprono letteralmente tutto il giorno a tutte le ore. Questo è vero sia per il poker online che anche per le partite dal vivo. In altre parole, le partite non vanno da nessuna parte. Rimangono lì, a tua disposizione, domani, tra qualche ora, tra qualche giorno.

Una delle lezioni più preziose in assoluto che puoi imparare nel poker è come accettare una piccola perdita e tornare il giorno dopo con la mente lucida piuttosto che continuare a giocare e seppellirti con una grande sconfitta.

Non giocare alle partite non redditizie

Un’altra cosa che puoi fare per vincere costantemente a poker, è iniziare a prestare più attenzione quando si tratta di scegliere la partita. Se non c’è una ragione chiara per cui sei al tavolo (cioè qualcuno al tavolo che gioca molto peggio di te), non c’è motivo per cui dovresti essere a quel tavolo.

Questo è un grosso errore che vedo sempre fare ai tavoli con puntate ridotte. Cioè, si siedono e giocano in partite piene di regular forti, senza pensare a quanto sarà dannoso affrontare una sfida del genere per il loro bankroll.

Anche se so che può essere una seccatura cambiare tavolo o persino siti di poker o casinò, devi capire che il profitto nel poker non viene dal giocare con altre persone che sono altrettanto abili o migliori. Stai essenzialmente scambiando denaro con loro nel lungo periodo (sempre che tu non stia addirittura perdendo). E sinceramente, anche se resisti contro tali avversari, spesso mostrerai comunque una perdita una volta detratta la rake.

È assolutamente cruciale, quindi, che ci sia sempre almeno un giocatore che è un chiaro punto debole in ogni partita di poker a cui scegli di giocare.

Non prestare attenzione al breve termine

Come ho accennato prima, i risultati a breve termine (giorno per giorno, settimana per settimana) non sono così importanti nel poker. È solo il lungo periodo di mesi e anni di gioco che conta davvero.

Questo è il motivo per cui ti suggerirei di fare un vero sforzo, soprattutto se giochi online, per smettere di controllare il tuo bankroll così spesso. Continua a registrare i risultati dopo ogni sessione, ovviamente, ma evita il controllo costante. Finché hai il bankroll adeguato per le partite in cui stai giocando, non dovrebbero esserci problemi.

Non controllando il tuo bankroll così spesso, impedisci a te stesso di farti influenzare dalle emozioni durante i tuoi downswings. Oppure, inoltre, impedirai anche a te stesso di provare un falso senso di superiorità durante i “bei tempi“.

Come dico spesso, nel poker, né i riscaldamenti né i rallentamenti sono ciò che è reale. Entrambi sono illusioni: i valori anomali, l’anormale. La verità sulle tue capacità in realtà si trova da qualche parte “nel mezzo”.

Portali a Value Town

Oggigiorno i giochi di poker small stakes sono spesso dominati da regs passivi molto tight e giocatori dilettanti “calling station”. La più grande chiave del tuo successo in questi giochi sarà quindi ottenere il massimo valore con le tue buone mani.

Non ha senso provare a bluffare molto con puntate senza tanto senso. Ti chiameranno semplicemente, il che ti farà diventare ancora più tiltato.

Devi invece diventare un maestro della bet per valore. E non sto parlando di situazioni qui in cui hai {a -} {a-} o un colore. Tutti sanno come valutare la size della bet in questi punti. Sto parlando invece delle puntate di valore sottile in cui hai qualcosa come la seconda o anche la terza coppia al river e i tuoi avversari fanno check.

Spesso molti di questi cattivi giocatori ai limiti più bassi saranno disposti a hero callarti con il loro asso alto se fai una scommessa. Questo è particolarmente vero con bet size più piccole come un terzo del piatto.

Non limitarti a checkare dietro e prendere solo ciò che c’è sul pot come la maggior parte delle persone fa a queste puntate. I migliori vincitori  in queste partite ottengono sempre quel valore minimo, anche quando sembra impossibile che possano chiamarti con peggio. Fidati di me, possono e lo faranno ai micro!

Pensieri finali

Imparare a vincere costantemente nei giochi di poker con limite inferiore è uno dei primi passi che devi compiere per avere molto successo in questo gioco.

Una delle chiavi più importanti da ricordare è massimizzare le tue vincite nei giorni buoni e ridurre al minimo le perdite nei giorni cattivi. La maggior parte dei giocatori fa l’esatto contrario.

Devi anche assicurarti di giocare sempre a partite redditizie, ottenere il massimo valore assoluto da essi e ignorare i tuoi risultati a breve termine.

Nathan “BlackRain79” Williams è l’autore dei famosi libri di strategia micro stakes Crushing the Microstakes, Modern Small Stakes e The Microstakes Playbook. Inoltre scrive regolarmente su tutto ciò che riguarda i micro su www.blackrain79.c

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento