Gioco legale e responsabile

Strategie di Poker

Le prime regole per non farsi bluffare: calibrare le proprie azioni

Non sempre la strategia vincente deve essere quella aggressiva ad ogni costo, ci sono situazioni che ci permettono di non farci bluffare

Scritto da
23/11/2020 18:30

934


bluffare

Non è necessario indossare dei bellissimi occhiali da sole per diventare imprevedibili e non farsi bluffare. E non puoi sorprendere il tuo avversario mentre immergi dei biscotti Oreo nel bicchiere di latte sbagliato…

Ciò di cui hai bisogno è un range di mani in grado di gestire ciò che sta per succedere, sia carte che puntate. Ecco una mano che illustra questa idea per farci bluffare e incoraggiare villain a suicidarsi.

Check back al flop 

In un 100NL 6-max, partita giocata online ($ 0,50 / $ 1), il Cutoff apre a $ 2,50, quindi il bottone 3Betta a $ 8. 

I bui passano e il cutoff, un regular loose-aggressive, chiama il reraise.

Il flop è stato a 4 3 ed entrambi i giocatori hanno fatto check.

Ora, questa è una situazione in cui il cutoff potrebbe presumere di avere la mano migliore quando ha mani come {a -} {q-} e il bottone ha molte mani che possono sostenere una sola bet come ad esempio una coppia di 10, fino a una coppia di Kappa.

La domanda è: il bottone ha checkato dietro mani abbastanza forti che possono fronteggiare un eventuale asso del Cut Off?

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

La forza della mano sui runout per incoraggiare a bluffare

Quale è la vera forza della mano in questa precisa situazione? Diamo uno sguardo più da vicino.

Se il giocatore da cutoff bluffa raramente nelle combinazioni di turn e river, la forza della mano non ha molta importanza. 

Una mano, come ad esempio una coppia di regine, verrà mostrata abbastanza spesso e non richieda protezione da altre mani nel range del bottone.

Con questo in mente, il cutoff deve essere capace di bluffare diverse dimensioni in diverse combinazioni di turn e river. 

In questo modo può mettere sotto pressione le parti più deboli del range del bottone e vincere alcuni piatti prima dello showdown che altrimenti non avrebbe potuto vincere.

Il bottone, quindi, deve prendere contromisure, incluso il check con una varietà di mani che vanno non solo dai dieci ai re e che potrebbero essere outplayati con big bet su turn e river scary. 

Le mani forti sono quindi quelle che possono gestire/sopportare grosse scommesse su carte non amiche.

Ma, se ci pensate bene, secondo questa definizione, le mani più forti non sono le migliori e le migliori non sono le più forti.

Prendete asso-re, per esempio. 

La mano è più forte della maggior parte del range del nostro avversario, ma può resistere se sul turn scende un cinque e il cutoff comincia a sparare pesantissimo? 

D’altra parte, un asso al turn o al river fa paura al bottone?

Non proprio. Il bottone non può certo preoccuparsene troppo, comunque. 

Se fosse avanti con le donne dopo quel flop asso-alto, a maggior ragione sarebbe ancora avanti se arrivasse un altro asso. 

bluffare

bluffare è come costruire un castello di carte

Allo stesso modo, se fosse in vantaggio con {a -} {j-} al flop, sarebbe quasi certamente ancora in vantaggio se al turn scendesse un re in questa situazione.

Ricongiungiamoci all’azione in corso per vedere il concetto in termini più chiari.

Il draw del turn

Al turn è sceso un 7 , rendendo il board a 4 3 7 . Con $ 17,50 nel mezzo, il cutoff ha puntato $ 9 e il bottone ha chiamato.

A questo punto, se il bottone ha davvero dai 10 ai Re, dovrebbe essere preoccupato. 

Si è aperto un progetto di colore e nessuna coppia in mano può avere un progetto di colore. 

C’è un asso sul board, e qualsiasi due, cinque o sei lascerà un solo piolo in una ipotetica scala. 

Una mano come {j -} {j-} potrebbe perdere allo showdown da un bluff con overcards che chiudono al river. Anche un semi-bluff come {7 -} {6-} potrebbe farcela con un river apparentemente innocuo.

Ecco perché, come detto prima, un range protetto deve assumere una sezione trasversale delle dimensioni delle puntate su carte diverse. 

CONSULTA OGNI GIORNO IL NOSTRO CALENDARIO DEI TORNEI ONLINE: CLICCA QUI

Le coppie di 10 non saranno in grado di gestire due scommesse su qualsiasi runout che non contenga un dieci. Ma {a -} {k-} è così felice con un runout di 7 e (diciamo) 2 contro due scommesse importanti tra turn e river?

Il river su cui cutoff deve bluffare

In effetti, il river è stato un 5 offsuited, il 5 . 

Questo ha portato al board finale a 4 3 7 5   con il piatto salito nel frattempo a $ 35,50. 

Il cutoff è andato all in per $85 e il bottone ha chiamato felicemente con a 6   (una scala al sette). Il cutoff aveva 9 j , in bianco rovinato.

Il bottone non sapeva che il cutoff aveva aria. Ma non ne aveva bisogno. 

Se ha qualche {6 -} {x-} o {2 -} {x-} in questa situazione, sarà in grado di chiamare tanto spesso che la costituzione esatta del range del cutoff è irrilevante. 

Il Cut-Off sarà costretto a rischiare troppo per rendere possibili i suoi bluff suicidi. Questo è ciò che intendiamo dicendo che il range del bottone è protetto.

Dalla protezione alla exploitation

Sapere che il cutoff ha molta aria qui è qualcosa di estremamente confortevole. Ciò significa che il bottone può iniziare a fare clic sul call con gli occhi chiusi. 

Realizzerà un profitto maggiore di quello che farebbe anche con una strategia equilibrata, a prescindere dal range del suo avversario.

Ma diventare “unbluffable” non riguarda quel tipo di capacità. 

Si può raggiungere quello status in modo più semplice, scegliendo i check e le chiamate giuste in relazione al proprio range e alla texture del board.

Gareth Chantler Pokernews