Gioco legale e responsabile

Psicologia

Appassionati di tell? O’Dwyer spiega come scovare gli “Oreo Cookie Tell”

Avete mai sentito parlare degli Oreo Cookie Tell? Ricordate i biscotti che Teddy KGB spezzava a metà assaporandone la crema? Ecco, se state attenti a questo tipo di cose, questo pezzo potrebbe fare al caso vostro.

Scritto da
13/07/2021 17:20

796


Oreo Cookie Tell

Oreo Cookie Tell

La magia degli Oreo Cookie Tell

Durante il PokerStars Caribbean Adventure Single-Day $50,000 High Roller del 2016, ho sentito Steve O’Dwyer (che chiuse in cima al field di 80 partecipanti vincendo il suo quinto titolo major European Poker Tour e $945.495) parlare con Scott Seiver di un “Oreo Cookie Tell”. Incuriosito, dovevo saperne di più.

Il termine mi ha incuriosito non poco ed era la perfetta occasione per saperne di più. 

Ho capito subito cosa intendesse O’Dwyer per Oreo Cookie Tell, ma per averne la certezza, gli ho chiesto di spiegarmelo meglio.

Ho visto Rounders solo una volta, ed è stato tipo 10 anni fa, Mikey McD, sapeva che il suo avversario aveva una mano forte se prendeva un biscotto Oreo, lo spezzava e ne mangiava la crema“, ha detto O’ Dwyer.

È come il racconto del lucchetto del secolo: è un Oreo Cookie Tell. Sai al 100% che il ragazzo ce l’ha o non ce l’ha in base a quello che dice.

Quindi, per riassumere, un Oreo Cookie Tell è semplicemente un tell garantito al 100%. Sono incredibilmente rari da trovare, ma quando ti si presentano davanti, sei sicuro di poter portare il risultato in banca.

Oreo Cookie Tell

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Quindi che tipo di Oreo Cookie Tells dovresti cercare? 

È difficile da dire in quanto essi variano da giocatore a giocatore, e anche allora bisogna determinate esattamente cosa significano: stanno mostrando forza? Debolezza? Nulla? Questo può rivelarsi un processo lungo e difficile, ma se ne trovi la chiave, diventa tutto più semplice.

Detto questo, cominciamo. Ecco tre esempi generali di Oreo Cookie Tells che ho raccolto giocando o osservando i giocatori.

L’uomo anziano che scommette

Nel mio casinò locale ci sono molti giocatori più anziani che frequentano i cash game con puntate ridotte e i tornei a basso buy-in. 

Per la maggior parte, questi giocatori stanno seduti, aspettano le mani e passano il tempo giocando a una disciplina che amano. 

Di solito non regalano molto in termini di azione, ma quando si tratta di coerenza, specialmente nei tell che emanano, nessuno di loro è migliore.

Per esempio, qualche mese fa ho scritto di una grossa mano di pot-limit Omaha contro uno di questi giocatori. 

Data la mia esperienza con questo giocatore, sapevo che il 95% delle volte, i suoi rilanci preflop rappresentavano assi, quindi quando al flop è arrivato k a 2 e lui ha puntato pot, io ero al 100% certo che aveva floppato top set. 

Mi è stato dimostrato che avevo ragione, anche se a un costo.

I giocatori di tutte le età danno indizi sulle scommesse, ma essi sono più prevalenti in coloro che non prendono il gioco troppo sul serio.

Se riesci a rilevarli, testarli e determinare esattamente cosa significano, beh, questo è un Oreo Cookie Tell che può farti guadagnare un sacco di soldi.

Galeotta fu la bevuta

Uno dei miei tell più attendibili nel corso degli anni, è quello in cui incappa un giocatore che beve dopo aver piazzato una grossa puntata o aver fatto all in. 

Nella mia esperienza, di solito è un’indicazione di un bluff, anche se ammetto che non è sempre, così, direi circa il 75% delle volte.

Se sto affrontando una decisione importante o sto pensando di fare una chiamata marginale, mi prenderò un po’ di tempo in più per vedere come reagisce il mio avversario. 

Se è calmo, freddo e raccolto, le antenne rosse si alzano. 

Se si libera dai vestiti della propria calma e della propria sicurezza e si dirige verso il suo drink, cercherò di capire cosa questo significa. 

È così rilassato e sicuro di sé che non gli dispiace rilassarsi e bere un sorso? O è così nervoso che deve fare per forza qualcosa?

Questo varia ovviamente da giocatore a giocatore, ma so esattamente cosa questa azione significa con pochi eletti, il che è un altro potente e remunerativo Oreo Cookie Tell da sfruttare.

Fai attenzione a come metti le chips nel pot

Non farò nomi, ma alcuni di noi giornalisti di tornei hanno osservato un certo giocatore che mostra un forte indizio. 

Sfortunatamente, non è proprio un Oreo Cookie Tell perché devo ancora determinare esattamente cosa significhi (difficile da fare quando non sono io a giocare). 

Ma anche così, ho pensato di condividere il racconto nel caso in cui il lettore osservi un comportamento simile in un futuro avversario.

Il tell riguarda il modo in cui scommette. 

A volte questo giocatore piazza una puntata con cautela e poi usa il dito indice per spingere i gettoni in avanti, essenzialmente per sparpagliarli in modo che l’avversario possa vedere chiaramente le chips e quindi l’importo stesso della puntata. 

In altri casi, il giocatore piazza con attenzione la puntata ma lascia i gettoni impilati ordinatamente.

È possibile che non ci sia alcun significato legato a questa piccola differenza, ma se c’è, e puoi decifrarlo, esso potrebbe essere estremamente prezioso. 

Il punto è che dovresti provare ad essere sempre alla ricerca di questo tipo di differenze, studiarle nel tempo e imparare esattamente cosa significano. 

Se sei fortunato, ti imbatterai in un Oreo Cookie Tell, e in tal caso sarai destinato a fare un bel po’ di soldi.

Fai un favore a te stesso e ai tuoi compagni di gioco e non condividerlo quando raccogli un Oreo Cookie Tell. 

L’ultima cosa che vuoi che accada è che i giocatori lo scoprano e smettano di giocare con i loro Oreo.