Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Strategie di Poker

Strategie poker online micro stakes: senza un piano e un bankroll non si va da nessuna parte

Se pensate che per giocare e vincere ai micro stakes nel poker online non servano un piano di battaglia e un bankroll adeguato, vi sbagliate di grosso.

Scritto da
29/04/2020 12:45

3.396


Torniamo a parlare di micro stakes, quei limiti molto bassi che nel poker online permettono di giocare investendo pochi euro. Quindi è facile vincere, giusto? Sbagliato. Tanti principianti che si affacciano ai micro limiti non riescono ad avere successo con continuità.

Il problema, spesso, più che tecnico è di approccio. Si pensa che siccome ai micro stakes si giochi per poco più di un caffè, basti cliccare a caso per battere gli avversari. Ed è qui che sta il primo grande errore…

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.
poker online micro stakes bankroll

Ecco uno a cui piacevano i piani ben riusciti

 

Non avere un piano

Quasi tutti i giocatori che si approcciano ai micro stakes lo fanno senza sapere bene quali siano gli obbiettivi che vogliono raggiungere. Si siedono ai tavoli, bazzicano un po’ di qua e un po’ di là, senza una direzione, senza una meta. A volte saltano persino da variante a variante, o da formato a formato, come se cash game ed MTT fossero la stessa cosa.

Se esiste una ricetta per il disastro assicurato, è questa.

Per riuscire a vincere ai micro stakes è molto importante limitarsi ad una tipologia di gioco e creare un vero e proprio piano di battaglia, in modo da sapere esattamente come e quando salire eventualmente di livello.

La cosa migliore da fare, se siete giocatori principianti, è partire dallo stake più basso in assoluto.

Un esempio pratico

Non importa quanto pensate di essere bravi, o se avete già avuto esperienze in altri giochi: partire dal basso permette di effettuare la scalata con serenità, senza fare il passo più lungo della gamba. Creare obiettivi chiari da raggiungere prima di salire di stake, ed eventualmente di scendere, è il primo passo.

Per esempio, potreste pensare di:

  • Salire allo €0,02/€0,05 una volta che il bankroll raggiunge €150
  • Salire allo €0,05/€0,10 una volta che il bankroll raggiunge i €300
  • Salire al €0,10/€0,20 una volta che il bankroll raggiunge i €750

Il bankroll ai micro stakes, appunto

Lo abbiamo accennato nel punto precedente: oltre a non avere un piano, anche senza un bankroll non si va da nessuna parte, neppure ai micro stakes.

Tutti gli esperti dei micro limiti consigliano almeno l’equivalente di 30 buy-in per lo stake a cui state giocando. Supponendo che il limite più basso online sia €2, questo significa avere un bankroll di partenza di almeno €60.

Così facendo ridurrete il rischio di finire broke in continuazione, colpiti dall’inevitabile varianza negativa che soprattutto ai micro stakes si fa sentire con una certa importanza.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento