Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Strategie di Poker

Come passare dai tornei live ai tornei di poker online

I tornei di poker online sono molto diversi da quelli live: il ritmo è infinitamente più sostenuto e il volume di gioco si moltiplica all’infinito. Se venite dal mondo degli eventi dal vivo, ci sono alcuni concetti che devono esservi chiari prima di iniziare a giocare online.

Scritto da
15/04/2020 12:30

957


Passare dai tornei live ai tornei di poker online non è così semplice come potrebbe sembrare. Il gioco è lo stesso, vero, ma le dinamiche sono molto differenti. Perciò, se il vostro focus è sempre stato sugli eventi dal vivo, e state pensando di concentrarvi su quelli virtuali, ci sono alcune cose che è bene sapere.

 

tornei poker online

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

La gestione del bankroll

Partiamo dal presupposto che la gestione del bankroll è un concetto fondamentale tanto nel live quanto nell’online, ma la sua applicazione pratica differisce e non di poco.

Quando partecipate ad un torneo live, non potete fare altro: pagate il buy-in di quell’evento e non vi alzate dal tavolo fino a quando non verrete eliminati (il più tardi possibile, si spera). Viceversa, nulla vi impedisce di aprire due o più tornei online contemporaneamente, facendo multitabling.

La velocità del poker online non è per nulla paragonabile a quella del poker live, non soltanto per la possibilità di giocare più eventi nello stesso tempo, ma anche perché il software taglia tutti quei tempi morti tipici del gioco dal vivo: mescolamento e distribuzione carte, calcolo del piatto, spartizione dello stesso, player che si dimenticano di pagare il buio o che agiscono prima del loro turno e così via.

Scegliete la poker room adatta a voi

Se i tornei di poker online sono per voi un’assoluta novità, prima di lanciarvi a capofitto su qualsiasi risultato vi compaia cercando “poker room online italiane” su Google fate qualche ricerca per capire la sala che meglio si adatta alle vostre esigenze.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Meglio cominciare da una sala per volta, per familiarizzare con le dinamiche del poker online, specialmente se fino a quel momento avete giocato soltanto a poker dal vivo.

Potete usare anche il nostro comparatore di bonus (che trovate poco sopra), un buon punto di partenza nella vostra ricerca. L’importante è che scegliate sempre e comunque una poker room online legale italiana, in possesso di regolare licenza.

Fate un passo alla volta

Siete abituati a giocare nei tornei di poker live, dove come abbiamo detto potete concentrarvi su un tavolo alla volta, su una mano alla volta. Nei tornei di poker online esiste, di nuovo, la possibilità di aprire più tavoli. La possibilità, non l’obbligo!

Gestire più tavoli contemporaneamente significa trovarsi coinvolti in più di una mano, e gestire questo genere di situazioni richiede pratica ed esperienza. Meglio cominciare con uno o due tornei di poker online contemporaneamente al massimo, non di più.

Questo perché aprire troppi tavoli può essere deleterio, se non siete abituati a gestirli. In soldoni, potreste perdere più spesso di quanto dovreste.

Guardate i tornei di poker online su Twitch

Oltre ai tantissimi contenuti di strategia che potete trovare gratuitamente, anche sul nostro sito, un buon modo per studiare le dinamiche dei tornei di poker online è seguire qualche streamer di Twitch.

Molto spesso, gli streamer fanno multitabling, giocando più tornei contemporaneamente. Questo può darvi un’idea molto efficace di cosa vuol dire doversi spostare di tavolo in tavolo, prendendo decisioni in pochi istanti e dovendo tenere conto di tantissime variabili come il momento specifico del torneo (inizio? bolla? final table? Non sempre coincide!), lo stack proprio e altrui, la texture del board e quant’altro.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento