Gioco legale e responsabile

Varianti · Visitatore

Introduzione al 2-7 Triple Draw

Scritto da
16/11/2012 08:53

9.206


John Phan ha vinto in questa specialità alle WSOP 2008Con l’esordio nel poker online del 2003 ed alle WSOP nel 2004, il 2-7 Triple Draw è una delle varianti forse meno conosciute del poker, ma ciò non significa che non meriti la vostra attenzione.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Lo si può trovare nella forma fixed limit, pot limit e no limit, ed è un gioco in cui ad ogni player vengono distribuite cinque carte coperte. Lo scopo è quello di formare il draw più basso possibile, ma a differenza di quanto accade in altri giochi low come il Razz, nel 2-7 triple draw scale e colori sono considerati dei punti, e l’asso è la carta più alta.

Ne segue che, se da un lato una mano come A-2-3-4-5 non è una scala ma risulterà spesso perdente, la mano migliore in assoluto è 2-3-4-5-7, naturalmente formata da carte che non siano tutte dello stesso seme. Per calcolare quale mano vinca sull’altra, è sufficiente disporre le proprie carte in ordine decrescente e considerarle come se fossero un numero a cinque cifre. Così, ad esempio 9-7-6-4-2 vince su 9-7-6-5-3, che vince su A-2-3-4-5, che vince su 8-8-x-x-x.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Come suggerisce il nome stesso, in questo gioco è possibile effettuare tre giri di cambi di carte prima di arrivare allo showdown, da nessuna a tutte e cinque. Prima di ogni cambio, vi è un giro di puntate, con il giocatore seduto alla sinistra del big blind a parlare per primo. Non essendoci carte scoperte o comuni, gli unici modi per dedurre la forza delle mani avversarie consistono nell’ osservare quante carte cambino ad ogni giro, e come si comportino con le puntate.

Il nuts del 2-7Come detto, le mani più forti in assoluto sono 2-3-4-5-7 e subito a seguire 2-3-4-6-7. Come valutare le altre mani di partenza?
Solitamente sarebbe opportuno avere in una buona mano di partenza quattro carte low, possibilmente che siano seven high ed includano un due, ma anche starting hands che abbiano tre low cards possono essere giocate ed aperte se nessuno è ancora entrato nel piatto, in particolare ancora una volta se queste carte includano il sette ed il due. Mani che abbiano due o meno low cards solitamente non sono consigliabili da giocare.

Attenzione alle insidie, visto che come detto colori e scale sono punti che non vorrete ritrovarvi in mano. Per questo motivo, occhio a mani come 4-5-6-7, che rendono inutili tanto i tre quanto gli otto per via della scala, così come attenzione alle carte suited.
Infine, aggredite i vostri avversari quando vi rendete conto di effettuare cambi di almeno una carta inferiore a loro (ad esempio, quando voi cambiate una carta e loro due o più). Potrete anche ritrovarvi come starting hand una mano con 8 low e decidere di non effettuare alcun cambio, ma assicuratevi di far pagare il giusto prezzo ai vostri avversari, che inseguono probabilmente un 7 draw.

Come in ogni altra variante di poker, anche nel 2-7 Triple Draw la posizione, la capacità di lettura e una buona selezione delle mani di partenza sono il primo passo verso risultati soddisfacenti.