Gioco legale e responsabile

WSOP 2016

Millionaire Maker: Sofia Lovgren scatenata, quattro italiani e tanti big al Day 2

Scritto da
12/06/2016 11:52

3.177


Da quando è stato inaugurato il Millionaire Maker delle WSOP ha sempre riscosso un enorme successo e anche quest’anno le attese non sono state deluse: i giocatori che hanno versato il buy-in di 1.500$ sono stati 7.190, numero in grado di generare un montepremi mostruoso da 9.706.500$. Al primo, come fa intuire il nome del torneo, sarà garantito un milione di dollari. Vediamo subito chi si è messo in mostra in questo super evento e nell’8-game che ha visto Paul Volpe dominatore assoluto.

Event 14: 1.500$ Millionaire Maker No-Limit Hold’em

Tra i 4.102 iscritti al Day 1B erano presenti tanti noti professionisti, alcuni dei quali sono riusciti a staccare il ticket per il Day 2. A mettersi particolarmente in mostra sono state però due giovani giocatrici: Sofia Lovgren e Kelly Minkin. Se sulla la svedese c’è poco da dire vista la stima di cui gode nel mondo del professionismo, non tutti associano immediatamente la Minkin a un volto noto. Parliamo della avvocatessa che lo scorso anno arrivò vicinissima al final table del Main Event WSOP, trovando l’eliminazione per mano di Federico Butteroni in 29° posizione.

Kelly ha chiuso il Day 1B in 121° posizione dopo essere stata a lungo nelle prime posizioni. Sofia Lovgren si è invece qualificata al Day 2 con un monster stack che le è valso l’11° posizione provvisoria. Nel field rimante sono presenti altre due giocatrici professioniste che abbiamo inserito nella lista delle possibili consacrazioni pokeristiche del 2016 – Loni Harwood (50°) e Kitty Kuo (337°) – oltre all’immancabile Maria Ho (597°).

sofia-lovgren

Sofia Lovgren

Davanti a tutti dopo il Day 1B troviamo lo statunitense Shalev Halfa con 250.700 gettoni. Tra i notable players ancora in corsa segnaliamo Matt Affleck (14°), Yevgeniy Timoshenko (40°), Andy Black (80°), Dan Kelly (189°), Fabrice Soulier (198°), il november niner 2015 Tom Cannuli (225°), Allen Bari (226°), Olivier Busquet (229°), Dan Harrington (242°), David Vamplew (296°), Dominik Nitsche (342°), Chris Ferguson (363°), Barry Schulman (367°), William Reynolds (450°) e Ismael Bojang (489°).

Quattro gli italiani qualificati al Day 2: Donis Agnelli (231°), Edoardo Bonavolonta (347°), Antonino Debella (563°) e Mario Perati (602°).

I giocatori rimanenti sommando i due Day 1 sono 1.172. La bolla scoppierà all’inizio del Day 2, con il player eliminato in 1.080° posizione. Questa la top 10 del Day 1B:

  1. Shalev Halfa 250,700
  2. Kevin Powell 191,200
  3. Paul Lieu 183,400
  4. Denny Lee 178,800
  5. Jan Suchanek 176,900
  6. Lisa Meredith 164,700
  7. Peter Eichhardt 157,400
  8. Tamas Lendvai 152,700
  9. Joe Clay 152,300

Event 15: 1.500$ 8-Game 6-Handed

In un altro torneo molto tecnico come l’8-Game è ancora una volta un professionista a mettersi in luce. In questo caso parliamo di Paul Volpe, che ha chiuso il Day 2 davanti a tutti con uno stack di 586.500 gettoni. Volpe si è imposto nella seconda giornata che vedeva impegnati 107 players left. Phil Hellmuth era tra questi ma è stato bustato quasi subito, fuori dai premi. 74 giocatori hanno centrato l’ITM, tra cui Daniel Levy (54° per 2.423$), David Bach (49° per 2.423$), Jason Mercier (35° per 3.403$), Jason Somerville (24° per 4.934$), Martin Staszko (23° per 4.934$), Barry Greenstein (20° per 4.934$), Brandon Cantu (16° per 6.188$) e David “ODB” Baker (14° per 6.188$).

paul-volpe

Paul Volpe

Visto il gran numero di big eliminati a ridosso del final table è lecito ritenere Paul Volpe il grande favorito per la vittoria finale. Un giocatore che potrebbe mettere i bastoni tra le ruote dello statunitense è Gavin Smith, che però ripartirà con la 7° posizione sugli 11 players left.

La prima moneta è pari a 149.943$ e questo è il chipcount al final day:

  1. Paul Volpe 586,500
  2. Anthony Lazar 558,000
  3. Ron Ware 504,000
  4. Jason Stockfish 457,500
  5. Benjamin Ludlow 415,000
  6. Bart Lybaert 345,000
  7. Gavin Smith 247,000
  8. Tommy Coker 236,500
  9. Chris Klodnicki 175,500
  10. Matthew Honig 146,000
  11. Marc Berman 33,500

bannerwsop-728x90

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento