GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

WSOP 2017

WSOP 2017: Max Pescatori e Luigi Curcio al final day dell’event #33!

Max Pescatori e Luigi Curcio fra i 22 qualificati al final day dell'event #33 WSOP 2017. Il Pirata sorprendente in No Limit Hold'em, specialità in cui si cimenta raramente. Curcio perde 150mila nell'ultima mano.

Scritto da
19/06/2017 10:42

2.111


Max Pescatori

Dopo un inizio fulminante, le WSOP 2017 sono state piuttosto avare di soddisfazioni, per i colori italiani. Le cose potrebbero però cambiare con l’event #33, che vede Max Pescatori e Luigi Curcio in lizza fra i 22 rimasti che accedono al final day.

WSOP Event#33 $1.500 NL Hold’em

Milleseicentonovantotto partecipanti, 22 superstiti nella corsa al braccialetto numero 33 delle WSOP 2017. Tra loro ancora diversi nomi eccellenti, compresi due azzurri: Max Pescatori e Luigi Curcio.

Pirata No Limit(s)

Il pirata sorprende e “si” sorprende: egli stesso infatti ammette che sia piuttosto raro vederlo arrivare in tornei No Limit Hold’em, anche perchè ne frequenta pochi e ancora più raramente lo si vede nei quartieri alti del chipcount, dove il campione milanese staziona fin dal day 1. I suoi 75mila gettoni sono diventati 386mila, per una 15esima posizione parziale.

Luigi “incognita93” Curcio

Luigino, maledetta ultima mano

326mila chips è invece la dotazione con cui si presenta Luigi Curcio, erroneamente identificato come statunitense dai blogger WSOP. Il giovane calabrese partiva con 40mila fiches e a un certo punto ne aveva accumulate quasi messo milione, prima di scendere nell’ultima mano del day 2. Si tratta di un piatto 3-bettato preflop da Luigi con 99, che si scontra con i KQ dell’avversario. In totale, dopo il board J-10-5-Q-3, è un colpo che costa circa 150mila chips a Curcio.

L’esperienza di “incognita93” nei late stage dei tornei NLHE è comunque enorme, quindi c’è da essere ottimisti nonostante la 18esima posizione su 22.

Il chipcount ufficiale

Gli avversari

Nel field ancora in corsa si segnalano altri nomi di grande interesse. Evidente la chance del giovane tedesco Christopher Frank, uno dei tre player oltre il milione in fiches e dotato del talento necessario per arrivare in fondo. Lo seguono altri tre nomi di solidi professionisti come gli statunitensi Michael Gagliano e Pratyush Buddiga e il greco George Sotiropoulos. Più indietro il canadese Noah “dirty.brasil” Vaillancourt, altro torneista online decisamente quotato.

Una concorrenza dunque piuttosto agguerrita, per Max Pescatori e Luigi Curcio, nella corsa a un braccialetto che vale 384mila dollari.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento