Vai al contenuto
rainman-blackjack

Blackjack: quale vantaggio % si assicura il giocatore nel contare le carte?

Contare le carte ad un tavolo di blackjack è una pratica ritenuta lecita nella maggior parte dei paesi occidentali. Negli Stati Uniti è consentito a livello federale e statale, a condizione che il counter non utilizzi dispositivi elettronici o riceva l’assistenza di un’altra persona. Il conteggio delle carte è ritenuta una skill da parte del player, un’abilità come può essere il bluff nel texas hold’em, quindi rientra tutto nella sfida (teoricamente) equa tra giocatore e banco.

Quale può essere il vantaggio matematico contro il banco?

In genere questo edge è quantificato nel 2% circa, ma c’è chi vede un margine molto più ridotto. In realtà, a nostro avviso, è tutto molto soggettivo: dipende da chi conta le carte e come le conta. Non è una pratica semplice e molti giocatori poco esperti perdono parecchio denaro proprio perché vogliono imitare i professionisti (fate molta attenzione!).

Ma non solo: dipende molto anche dalle regole della partita (numero di mazzi usati etc).

blackjack-counter-670
Rainman con Dustin Hoffman e Tom Cruise. E’ stato uno dei primi film che ha portato sul grande schermo il fenomeno del conteggio delle carte nel BJ

Blackjack e varianza

In tutti i casi, la run può avere il suo peso anche nel medio periodo. Avere anche un edge del 2% non ti permette di essere immune alla varianza che nel live è decisiva. Per questo motivo, i pochi counter lavorano sui margini ma devono avere un bankroll molto deep.

Mark Pilarski, uno dei maggiori esperti giornalisti sul gambling negli States, ritiene che l’edge vari dallo 0,5% all’1,5%:

“Contare le carte non vuol dire imbrogliare. Per le leggi federali, statali e locali negli USA è lecito. Garantisce un vantaggio identificato in un range compreso tra lo 0,5%-1,5%. Un mazzo ricco di carte alte (10, Jack, Regina, Asso, Re) favorisce il giocatore. In questo caso il counter è disposto a scommettere cifre importante. Nel caso invece di un mazzo ricco di carte basse (2, 3, 4, 5, 6), il counter tende a piazzare bet più basse”.

Contare le carte: significato

Per i meno esperti, ricordiamo cosa si intende per contare le carte al blackjack. Letteralmente potremmo definirlo “un sistema che considera tutte le carte che escono sul tavolo da gioco, per valutare quali carte rimangono nel mazzo e conseguentemente sapere se le carte che sono rimaste sono favorevoli al giocatore o al banco”. Facile? A parole, nella pratica è molto difficile, state attenti a non farvi male se non siete molto esperti.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

In questo articolo potete conoscere alcune tecniche nel dettaglio.

NOTA BENE: nel blackjack è noto il vantaggio statistico nel lungo periodo del banco, in condizioni normali, anche se il gambler gioca bene rispettando alla lettera le regole matematiche. Possono esistere rare eccezioni (a volte determinate anche dalla run favorevole) di giocatori vincenti ma si tratta comunque di casi isolati di gambler professionisti che hanno speso più di mezza vita all’interno di un casinò e che giocano in maniera “scientifica” cercando di rispettare al massimo regole matematico-statistiche. Molto spesso, gran parte delle persone che provano ad improvvisarsi e contare le carte senza il necessario apprendimento, perdono ingenti somme. 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO IN REAL TIME SUL MONDO DEL POKER E DEL CASINO’?METTI LIKE ALLA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK!

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.