Vai al contenuto

Alla scoperta di Hearthstone, la nuova passione dei giocatori di poker

Non di solo poker vive il giocatore professionista. Tra i passatempi che stanno conquistando sempre più il cuore di top player come Daniel Negreanu e Bertrand ‘ElkY’ Grospellier – ma anche i nostri Giovanni Rizzo e Antonio Smeraglia – c’è un gioco della Blizzard che si intitola Hearthstone, o per essere più precisi Hearthstone: Heroes of Warcraft.

Uscito circa un anno fa, Hearthstone ha messo d’accordo la critica videoludica a 360° gradi. Stiamo parlando di un gioco di carte collezionabili – in gergo, CCG o collectible card game – ambientato nell’universo di Warcraft, uno dei più famosi videogiochi strategici in tempo reale.

Il funzionamento è all’apparenza molto semplice: i giocatori ricevono delle carte che possono rappresentare personaggi, incantesimi e abilità, e devono costruire un mazzo da 30. Con questo mazzo, ci si sfida a duello, proprio come succede in Magic: The Gathering – altro gioco parecchio diffuso tra i professional poker player.

Si gioca uno contro uno, online, e i partecipanti – a turno – possono giocare le carte a loro disposizione: l’obiettivo è quello di attaccare i minions altrui, cioè i mostri schierati dall’avversario, o direttamente l’eroe di riferimento (che rappresenta a tutti gli effetti i punti vita del giocatore).

Gli incantesimi possono avere vari effetti, che vanno dall’infliggere danni a pescare carte extra, passando per la possibilità di schierare nuovi minion o persino distruggere i propri per poter evocare mostri ancora più forti. Quando la vita del proprio eroe arriva a zero, chiaramente, la partita è finita.

Dietro a queste semplici regole si nascondono dinamiche di gioco interessanti e potenzialmente infinite. Alcuni minion, ad esempio, devono essere distrutti per forza prima che il giocatore possa attaccare qualsiasi altra cosa, mentre altri sono in grado di attaccare appena vengono schierati – invece di dover aspettare un canonico turno.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Proprio la sua semplicità di base, da cui però nascono possibilità strategiche ampissime, è la chiave del successo di Hearthstone. Non è un caso se su Twitch questo gioco è sul podio dei più seguiti, dietro all’inarrivabile League of Legends.

Le meccaniche di Hearthstone: Heroes of Warcraft permettono di giocare gratis in varie modalità, anche se per progredire nel gioco e rimanere al passo coi migliori, naturalmente, vanno acquistate nuove carte. Si può farlo semplicemente spendendo le monete d’oro che si guadagnano completando le quest giornaliere, oppure comprandole con soldi veri.

A conti fatti, Hearthstone: Heroes of Warcraft è a tutti gli effetti un pay to win, cioè uno di quei giochi che sì, possono essere giocati da tutti anche senza spendere un centesimo, ma che necessitano di un investimento economico se si vuole competere ad altissimi livelli.

Vi lasciamo con un video con i primi passi per entrare nell’universo di Hearthstone: Heroes of Warcraft.

[youtube]http://youtu.be/a_1UVdv55l8[/youtube]