Gioco legale e responsabile

News

Tony G. senza freni: “il mio obiettivo è distruggere i giovani grinder coi miei poteri speciali, fin dalle prossime WSOPE”

Scritto da
30/09/2019 14:03

1.397


Il personaggio di cui andiamo a parlare oggi in questo pezzo, il signor Tony G., è certamente uno di quelli che fanno discutere, istrionico, polemico, sempre pronto a provocare e con un occhio molto, molto attento a tutti quelli che sono i suoi interessi. 

Antanas Tony Guoga, o semplicemente, Tony G. per chi lo ha conosciuto durante le sue peripezie pokeristiche, è un signore lituano di mezza età, ormai 46enne, che ha sempre fatto un po’ ciò che ha voluto.

Un po’ di storia di Tony G.

Trasferitosi insieme alla sua famiglia in Australia quando era ancora undicenne, Tony comincia a prendere confidenza con il tavolo da poker appena raggiunta la maggiore età e da lì comincia una carriera solcata da successi clamorosi, ma costruita fondamentalmente sul suo personaggio. 

Mitiche furono le schermaglie dialettiche con gli avversari di inizio millennio, tra gli altri Phil Ivey, Mike Matusow e il suo bersaglio preferito, Phil Hellmuth. 

Ci sono alcune puntate di Poker After Dark, facilmente avvistabili su Youtube, durante le quali Phil e Tony danno il meglio, se ci riferiamo alla parlantina che entrambi preferiscono non lesinare. 

La politica e il basket

Quando nel 2011 il lituano raggiunge la non disprezzabile somma di oltre 4 milioni di dollari vinti in carriera, decide che è il momento di abbandonare il tavolo verde e dedicarsi all’altra sua grande passione, la politica. 

I successi non tardano ad arrivare nemmeno in questo campo e tre anni più tardi si candida insieme al Partito Liberale Lituano alle Elezioni Europee, dove viene nemmeno tanto sorprendentemente eletto con un vagone di voti. 

Finita la sbornia parlamentare, Tony G. ci ha riprovato, questa volta con scarsi risultati, tornando alla vita, comunque frenetica, di tutti i giorni.

Il 19 giugno del 2017, Guoga diventa proprietario del Lietuvos Ryta, una delle squadre più importanti della massima serie di pallacanestro lituana, la LKL e ancora oggi ne è presidente. 

Il grande ritorno al vecchio amore

La nuova notizia riguarda invece qualcosa di affascinante per i fan che seguivano Tony G. attraverso le sue scorribande pokeristiche. 

Dopo l’ottimo successo al PartYPoker Millions di Rozvadov del mese scorso, dove Tony ha messo tutti in riga all’High Roller per $266.000, il lituano sembrerebbe ringalluzzito come ai vecchi tempi e anzi ha lanciato la sua personalissima sfida. 

Viktor Blom trattiene a stento le risate durante l’ennesima gag di Tony G

Il corpulento giocatore europeo, decisamente mai a corto di fiducia verso se stesso e il proprio ego, ha dichiarato tramite social di voler letteralmente schiacciare i paladini della GTO e del “tanking cyborg”.

Obiettivo schiacciare le nuove leve

Inserendo queste due categorie nel calderone dei giovani grinder di tutto il mondo, Tony G. ha voluto così dichiarare guerra a tutto ciò che non fa parte dei giocatori vecchio stampo, per dimostrare loro che “è tempo di combattere le nuove generazioni, coi miei poteri speciali”. 

La fase 1 del lavoro di Tony G. comincerà al King’S Casino dove sono in programma le WSOP Europe, dal 13 ottobre al 4 di novembre. 

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

In realtà il giocatore lituano non ha ben identificato in che modo verrà programmato lo step 2, ma di certo l’occasione è propizia per capire in che modo un “matusa” di questo gioco potrà mettere in difficoltà le nuove leve che fanno riferimento alla GTO per vincere i tornei. 

Il coraggio di uscire con questo tipo di provocazioni, di certo non manca a Tony G., in verità propenso a schernire rivali e avversari nel momento in cui vince, molto meno rispetto a quando perde. 

Ma, e su questo c’è da scommetterci, sarà molto affascinante seguire i tornei a cui parteciperà il buon Tony G.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento