Vai al contenuto

Un anno senza uscire dal Bally’s per 100k$: la folle prop bet si farà

Leggendo il titolo potrebbe sembrare un’impresa facile, ma non lo è affatto. La prop bet accettata da Landon Tice contro un gruppo di giocatori guidati da Patrick Leonard è davvero da fuori di testa.

365 giorni senza poter lasciare il Bally’s: Landon Tice accetta per 100.000$

Su Twitter la discussione è forte da una manciata di ore, perché quando escono queste prop bet la gente impazzisce. Partiamo dai fatti, con Patrick Leonard che ha lanciato una sfida accettata da Landon Tice, 23enne player americano: vivere 365 giorni al Bally’s di Las Vegas senza poter lasciare la struttura per nessuna ragione al mondo.

Cosa sappiamo della sfida

Mentre scriviamo non sono ancora chiarissimi i termini della sfida. Leonard dice che contano di trovare sponsor per coprire almeno in parte i costi, ovvero i circa 55mila dollari necessari a occupare una camera del Bally’s per un intero anno. Oltre a questo, Tice dovrebbe accedere a una serie di notevoli benefit giocando al casinò, sia a poker che ad altri giochi, tramite i cosiddetti Caesars Rewards.

Per quanto si è appreso finora, Landon Tice potrà giocare, girare per i vari ristoranti, shop e attrazioni del Bally’s, ma non potrà usare la piscina. E potrà utilizzare i balconi, ma potendo appoggiare soltanto un piede.

Cosa non sappiamo ancora

Non è ancora dato sapere se Tice potrà ricevere delle visite, durante il suo anno di “clausura” al Bally’s. Né, per il momento, quando la prop bet avrà inizio.

Landon Tice

Landon Tice e la nuova prop bet: i commenti su Twitter

I commenti sono i più disparati. Per la maggior parte dei follower di Leonard e Tice si tratta di una mezza follia. Autorinchiudersi in una prigione, seppure “dorata”, per un intero anno consecutivo, è qualcosa che potrebbe intaccare seriamente la sanità mentale di chiunque. Questo è grosso modo il commento più frequente.

C’è anche chi obietta che difficilmente Landon potrà fare grossi profit giocando cash games, poiché al Bally’s la massima partita è in genere a limiti troppo bassi per un top pro (più o meno 2$/4$).

Qualcuno avanza dubbi anche sulla reale fattibilità della cosa, poiché il Bally’s è solito impedire i soggiorni lunghi. Un utente si dice certo che la massima permanenza lì è di 28 giorni consecutivi, dopo i quali c’è un obbligo di 48 ore di stop. Certamente, se la prop bet partirà, vorrà dire che la dirigenza del Bally’s ha trovato un qualche tipo di accordo. Anche per ragioni facilmente prevedibili, in ottica di promozione del brand.

Per Landon Tice c’è anche un discorso sull’età, perché vedere un 23enne che perde un anno della vita in una scommessa del genere non è proprio qualcosa da raccontare ai nipotini.

Quella volta contro Bill Perkins

Certo Landon Tice è un tipo particolare, uno che già ha dimostrato di non aver paura di alzare l’asticella per qualsiasi sfida. Lo scorso anno, per esempio, si lanciò in una prop bet contro Bill Perkins in una serie di partite heads up cash game 200$/400$ con un forte handicap a sfavore. Dopo circa un quarto del percorso (quasi 5mila delle 20mila mani previste), Tice si ritirò pagando una penale. Il ragazzo si era reso conto che l’handicap accettato era troppo alto, e che l’avversario era più forte di quanto immaginasse.

Ora una nuova prop bet per lui. Ce la farà o sarà di nuovo “buyout”?

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".