Vai al contenuto
Hacker scommesse online

Gioco italiano sotto attacco anche oggi pomeriggio: poker e scommesse nel mirino, a Las Vegas i casinò pagano gli hacker

ULTIMA ORA – Gli amici players del Club del Poker (l’esclusivo canale Telegram riservato a chi ama il texas hold’em) ci segnalano parecchie anomalie sulle piattaforme italiane autorizzate di poker online ma i problemi riguardano tutti i giochi. L’ultimo down di sistema è accaduto alle 14.24, rendendo quasi tutti gli operatori inaccessibili.

I problemi sono segnalati riguardano quasi la totalità degli operatori. E’ molto probabile che sia sotto attacco hacker la piattaforma del Ministero dell’Economia e delle Finanze Sogei che controlla tutte le connessioni e i collegamenti dei concessionari italiani. Solo così si può spiegare il down collettivo.

L’ipotesi più probabile, al momento è quella di un attacco DDoS, distributed denial-of-service (DDoS) ai server di Sogei e degli operatori. I rumors più autorevoli sembrano indicare questa strada, considerando che abbiamo contattato vari operatori.

Sotto scacco le agenzie di betting

L’attacco è partito da lontano: sabato pomeriggio su alcune piattaforme, secondo l’agenzia di stampa Agimeg, non era possibile scommettere. L’aspetto tragico è che sono andate in tilt anche reti che collegano le agenzie di scommesse sul territorio che non potevano accettare gioco per parecchie ore. Si è trattato di un disagio non indifferente per gli scommettitori.

Ci sono arrivate numerose segnalazioni di problemi tecnici su parecchie piattaforme sia ieri sera che oggi pomeriggio, in particolare di iPoker ma non solo. In certi momenti non si poteva accedere a quasi tutti gli operatori.

A prescindere dal contesto italiano, ci risulta che ci sia stato un attacco anche alla piattaforma estera di GGPoker in queste ore. La scorsa settimana invece il bookmakers e casinò di crypto-currency Stake è stato vittima di un hackeraggio con furto di ben 40 milioni di dollari.

E’ molto probabile che il mondo del gioco occidentale sia nel mirino di questi gruppi.

Massima allerta anche a Las Vegas: hacker pagati 15 milioni da Caesars

Le catene di casinò di Caesars Palace e di MGM sono state prese di mira dai cyber attacchi proprio in questi giorni. Secondo l’autorevole Bloomberg sarebbero stati rubati dati sensibili dalla rete di Caesars E. che sarebbe stata sotto ricatto e avrebbe pagato gli hacker per evitare ulteriori problemi. Per il network CNBC Caesars avrebbe pagato addirittura 15 milioni di dollari al gruppo criminale.

Cos’è un attacco DDoS

Alla rete Sogei sembra essere accaduto un altro tipo di problema, seppur ancora non vi siano conferme ufficiali. Un attacco DDoS, o Distributed Denial-of-Service, rappresenta una forma di assalto informatico mirata a rendere un sito web o una risorsa di rete inaccessibili. Questo tipo di attacco opera sovraffollando il bersaglio con un flusso di traffico dannoso, paralizzando efficacemente il suo funzionamento normale.

Immagina un attacco DDoS come una congestione stradale provocata da un’elevata quantità di veicoli “fantasma” che cercano di utilizzare un servizio di condivisione dell’auto. Questi veicoli falsi sembrano legittimi al servizio di condivisione dell’auto, che invia i suoi conducenti per ritirare i passeggeri. Di conseguenza, le strade cittadine vengono bloccate e il traffico legittimo viene ostacolato nel raggiungere la sua destinazione.

In pratica, durante un attacco DDoS, un aggressore orchestrerà una serie di dispositivi compromessi, noti come botnet, per inviare una quantità massiccia di richieste false o dannose al server obiettivo. Questo sovraccarico di traffico fa sì che il server sia incapace di gestire le richieste legittime, causando così un’interruzione dei servizi e creando problemi significativi per gli utenti che cercano di accedere al sito o alla risorsa in questione. Un aspetto importante: in genere questo tipo di attacchi (DDoS) non comporta il furto di dati sensibili.

Attacco hacker alle piattaforme: alcuni consigli utili per i giocatori

Gli esperti in materia ci hanno suggerito alcuni consigli utili che ci sentiamo di condividerli con voi. Se non riuscite ad entrare su una piattaforma di gioco, in quel momento, la nostra raccomandazione è quella di evitare di insistere con l’accesso (rischiate che il sistema vi blocchi perché stia pensando che siate dei bot programmati dagli hacker). Non cambiate assolutamente le vostre credenziali di ingresso durante un attacco (i sistemi di sicurezza percepiranno un falso tentativo degli hacker di cambiare le vostre credenziali e bloccheranno il vostro account). Ci sono arrivate segnalazioni addirittura di utenti che sono stati auto-esclusi dalla piattaforma senza che avessero mai mandato richiesta in tal senso.

In Italia esistono parecchie piattaforme di betting, vi consigliamo la nostra guida sui migliori siti di scommesse . Qui puoi trovare una comparazione per bonus di benvenuto scommesse riservati ai nuovi iscritti.

COMPARAZIONE BONUS DI BENVENUTO
Fino a 80€ alla registrazione + 200€ Fun bonus + 20.000€ con “Salva il bottino”
15€ Bonus free + fino a 1.000€ sul primo deposito + 9€ extrabonus
Bonus del 100% sul primo versamento sino a 100€
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.