GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

Brandon Adams: “Sam Farha mi sfidò a PLO lasciandomi il bottone in tutte le mani, vinsi $760.000”

Giocare un heads-up di PLO sempre in posizione su Sam Farha? Brandon Adams colse al volo la folle proposta del collega, e alla fine gli vinse $760.000

Scritto da
05/10/2017 16:00

2.577


Giocare in posizione è un vantaggio enorme, che molti giocatori amatoriali spesso sottovalutano. Avere la possibilità di prendere la decisione sapendo già cosa ha fatto l’avversario fa una grande differenza in tutte le tipologie di poker, ma soprattutto in heads-up e nel PLO.

Qualsiasi professionista sa quanto sia importante giocare in posizione in un testa a testa di questa variante, eppure Brandon Adams ha fatto una rivelazione che ha dell’incredibile: qualche anno fa Sam Fahra sfidò chiunque fosse disposto a dargli action in un heads-up di PLO nel quale avrebbe giocato tutte le mani fuori posizione.

Sam Fahra e una sfida impossibile

“Il 2005 fu l’anno di massimo splendore delle WSOP”, dice Adams nel corso di un podcast di Poker Central. “C’erano un sacco di tornei, telecamere ovunque. Ormai giocavo tantissimo a Las Vegas. Nel 2006 migliorai nel No-Limit e vinsi tantissimo live. Fu però il 2007 l’anno della svolta per la mia carriera“.

Brandon Adams

Ad aprile di quell’anno, infatti, Brandon sfruttò un’occasione più unica che rara: Sammy Fahra fece una proposta folle.

“In quel periodo l’action high stakes si era spostata al Venetian. Un giorno Sammy arrivò e disse che voleva giocare a tutti i costi a PLO. Disse che offriva a chiunque la possibilità di sfidarlo in heads-up a PLO giocando tutte le mani sul bottone. In pratica Sammy avrebbe giocato tutte le mani dal big blind“.

; 20€ FREE SENZA DEPOSITO su NewGioco, per giocare a Poker, Scommesse o Casinò. Registrati ora da questo link!
E’ un’esclusiva Assopoker!

Una partita lunga 3 giorni

Un’offerta del genere rappresenta un’occasione incredibile per un professionista. Anche un top player perderebbe gran parte del proprio edge in un heads-up di PLO da giocare sempre fuori posizione, e probabilmente all’epoca Fahra non era considerato nemmeno lontanamente un top player delle quattro carte.

Adams non ci pensò due volte: “Accettai subito: svuotai la mia cassetta di sicurezza del Venetian e mi presentai al tavolo con tutto. Iniziammo immediatamente”.

Sam Farha

La partita durò complessivamente tre giorni. Adams partì male, ma poi (inevitabilmente, verrebbe da dire) vinse i massimi.

“Iniziammo con $200-$400 e poi salimmo a $300-$600. Inizialmente subii un downswing, ma alla fine vinsi $760.000 in circa tre giorni . A quel punto, iniziammo a giocare un’altra partita altissima di PLO nella Bobby’s Room, ma senza la regola del bottone. Sammy non la voleva più!

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento