Vai al contenuto

PGP Master Event: è un day 1 che parla francese

Guillaume Darcourt, davanti a tutti con oltre 210mila chipsCome spesso accade, il Master Event del Poker Grand Prix produce un field pazzesco in termini di qualità media. Tra i 175 players giunti al Casinò de la Valée di Saint Vincent per l’atto finale del circuito ideato e prodotto da GDPoker, il tasso di talento era decisamente sopra i livelli abituali, e il provvisorio dominio francese – con la leadership di Guillame Darcourt e 3 “bleus” nei primi 4 posti – appare qualcosa di simile ad un beffardo episodio, in una giornata che ha visto schierata insieme buona parte dei migliori talenti “made in Italy”.

Filippo Candio, Max Pescatori, Flavio Ferrari Zumbini, Daniele Mazzia, Claudio Rinaldi, Alessio Isaia, Cristiano Guerra…sono solo alcuni dei nomi illustri presenti al day 1.

Il GDTeam vive una giornata difficile: oltre ai fratelli Alessandro e Gianluca Speranza, la scuderia “padrona di casa” perde anche un festeggiatissimo (40 anni in questi giorni per lui) Max Pescatori, Carla Solinas e i nuovi membri del team pro Erion Islamay e Dario Nittolo. Si salvano solo Irene Baroni e Tommaso Briotti, che rappresenteranno i colori di GD oggi al day 2.

Max Pescatori, festeggiatissimo per gli imminenti 40 anni ma out

Chi invece mostra una forma smagliante è il pro di Sisal Poker Giorgio Miconi, che va presto molto su in chips e rimane quasi sempre chipleader fino allo sprint finale che ha premiato – pur se in maniera ancora platonica – il francese Darcourt.

Alla fine rimangono 60 giocatori, che oggi lotteranno per entrare fra i 27 posti a premio, con un primo piano che assegna la cifra davvero stuzzicante di 62.625€! Miconi a parte, tra i nostri brillano Segreto, Triolo e Martinez, ma le vere sorprese si chiamano Giacomo “ciccio” Valenti e Roberto Candio.

Giacomo 'ciccio' Valenti, qui al tavolo con Rocco Palumbo

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il primo riesce a disimpegnarsi egregiamente in tavoli molto duri, chiudendo la giornata alla salutare quota di circa 75mila chips. Il secondo è il padre del celebre Filippo, e se stavolta il “november nine” italiano ha dato spettacolo venendo però eliminato, ci pensa Candio senior a tenere vivo il nome della famiglia nel chipcount, short ma presente!

Giorgio Miconi, il migliore italiano ieriOggi dunque si fa sul serio, con un tema abbastanza prevedibile quanto affascinante: l’assalto del talento italiano ai battistrada francesi, rappresentati – oltre che da Dacourt – anche da Granger (3°) e Vizioz (4°). Ecco la top ten relativa al day 1:

1°. Guillaume Regis Bayt Dit Darcourt 210.900
2°. Giorgio Miconi 175.100
3°. Laurent Louis Granger 116.300
4°. Matthieu Aurelien Vizioz 111.600
5°. Alessio Lucciarini    102.500
6°. Fabio Segreto 101.600
7°. Guido Ortelli 101.100
8°. Rocco Pandiscia 98.200
9°. Massimiliano Martinez 97.800
10°. Gaspare Triolo 94.800

A partire dalle 15 di oggi, vivi le emozioni del day 2 del PGP Master Event sul nostro Blog Live sponsored by GDPoker!

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".