Gioco legale e responsabile

Altra Strategia · Iron

MTT: il fold è geniale oppure da pazzi?

Scritto da
06/11/2013 08:02

7.215


Christopher Frank, sesto all'EPT di Londra in marzoA volte, decidere se una giocata sia stata terribilmente brutta o incredibilmente geniale è meno scontato di quanto sembri: a voi giudicare quella di Christopher “lissi stinkt” Frank.

Nonostante abbia soltanto diciotto anni, questo player tedesco è già un avversario da prendere con le molle: gioca infatti regolarmente i tornei di poker online dove è vincente in modo costante, e si è già tolto lo sfizio di arrivare al tavolo finale dell’EPT di Londra, eliminato solo da un coinflip.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Nella mano in questione, giocata ad un torneo da 20 dollari, su bui 20/40 e dopo l’openlimp dell’UTG decide di completare da small blind con q 2 e 3.722 fiches, mentre “pablito_21” – un altro regular vincente e stimato – checka con uno stack da 2.630 fiches.

Il flop è 10 j 8 , e “lissi stinkt” decide di puntare 80 fiches, venendo chiamato da entrambi. Il turn è il a , ed il tedesco prosegue nella sua azione puntando i due terzi del piatto, con il solo “pablito_21” che chiama.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Al river cade il k che gli dà il colore second nuts, e Frank punta una terza volta, stavolta mette ndo nel piatto 520 fiches su un piatto da 840. Per tutta risposta però “pablito_21” rilancia fino a 1.389 fiches, lasciandosene alle spalle 921.

Il tedesco incredibilmente folda, ed anche se poi verrà fuori che il belga suo avversario altro non aveva che a 9 si dirà contento della propria giocata.

Non azzardandoci a giudicare un professionista simile, ci chiediamo: com’è possibile trovare un fold del genere? Frank non lo spiega, ma sembra concordare con l’analisi di un terzo professionista, che al riguardo scrive: “Non riesco a immaginare un’altra mano che contenga l’asso di fiori che pablito giochi così – argomenta – credo che in un limpato ed avendo mani come AT o A8 rilancerebbe al turn su un board tanto drawy, e con quali altre mani si limita al call sia al flop che al turn? Per questo, penso che i bluff che contengano a siano una piccola porzione del suo range al river”.

Giusto o sbagliato che fosse, di certo in pochi avrebbero passato quella mano al river, ma certi giocatori – nel bene o nel male – per tutto sembrano essere fatti tranne che per le scelte comuni.

Tag: