Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

Il miglior free coaching di sempre? Il top reg “bencb789” analizza le mani di Lex Veldhuis

Lex Veldhuis ha fatto un grande regalo a tutti gli appassionati di MTT: ecco il video di una super lezione tenuta dal top reg tedesco "bencb789"

Scritto da
13/12/2018 07:30

7.334


“Oggi vi mostrerò qualcosa di cui sono estremamente orgoglioso: sono stato coachato da uno dei più forti torneisti del mondo, bencb“.

Inizia così l’ultimo video di Lex Veldhuis e l’entusiasmo del team pro di Pokerstars è facile da giustificare. “bencb789” è infatti un giocatore tedesco di MTT Online considerato unanimemente uno dei più forti torneisti al mondo. Il suo exploit più grande c’è stato nel 2016, quando ha vinto il torneo online più costoso di sempre ($102.000 per partecipare) per 1.1 milioni di dollari.

Oltre a quel successo, “bencb789” ha macinato risultati su risultati negli MTT Online ed è diventato uno dei coach più esclusivi e ricercati al mondo. Ciò per cui è famoso, infatti, non è tanto il profitto ottenuto, quanto le competenze straordinarie che ha acquisito.

Una lezione di coaching con “bencb789” ha un costo irreale, ma grazie al buon Lex Veldhuis tutti possono usufruire di un po’ di prezioso freecoaching: il team pro di Pokerstars ha infatti pubblicato su YouTube il video della loro lezione.

Lo stile di gioco unico di “bencb789”

“Amo Ben perché ha un approccio unico”, spiega Lex all’inizio del video, prima di mostrare la lezione di coaching. “Vuole giocare nel modo più matematico e analitico possibile contro i regs e nel modo più folle contro i giocatori occasionali. Mi piace molto questo stile di gioco particolare”.

Successivamente, Veldhuis ha mostrato la registrazione della conversazione avuta su Skype con il fenomeno tedesco. Si tratta ovviamente di una risorsa straordinaria per qualsiasi appassionato di MTT Online, ma anche per i professionisti, perché quando a parlare è un rinomato top player di questo calibro chiunque ha qualcosa da imparare.

Dopo aver spiegato di non voler tenere in considerazione i numeri dell’HUD perché Lex non lo utilizza in game, “bencb789” ha analizzato la prima delle mani selezionate da un torneo dell’olandese.

Perché non dovreste aprire 5-5 da UTG+1 con 33 bb

In questo spot, Veldhuis si trova da UTG+1 con 5-5 in mano e uno stack di circa 33 big blind. Decide di aprire a 660 sui livelli 150-300 e anche se questa mossa che sembrerebbe standard a molti, “bencb789” si lancia in una riflessione molto interessante.

Per te è un rilancio standard preflop ma in realtà non lo è. Da UTG+1 aprirei a partire da 6-6 o 7-7 in linea di massima, perché 5-5 con gli stack di 30-35 bb e tanta gente disposta a flattare ti costringe a check/foldare molti flop e porta molti opponent a chiamare la tua c-bet”, spiega il tedesco.

Poi continua: “Io penso che con 5-5 sul long term perdi soldi rilanciando preflop da UTG con questi stack. Davvero, su troppi flop devi arrenderti e complessivamente perdi più soldi di quanti ne vinci. Ti dirò, in questo caso è meglio rilanciare con J-9, K-9 o Q-9 da UTG. Una mano come Q-9 è molto meglio di 5-5 in questo spot. Ovviamente con 100 big blind aprirei anche 2-2, ma non con questi stack”.

Il range dal cutoff con 15 big blind

In un altro caso, “bencb789” parla del range di push dal cutoff con uno stack di 15 big blind. Si tratta di informazioni veramente preziose per qualsiasi giocatore di MTT.

“Per me non è tanto una questione di stack quando si parla di range di push preflop unopened. Se pensi che andando all-in per cinque volte la dimensione del pot otterrai fold nel 90% dei casi, dovresti farlo. Si tratterebbe di una strategia ad alta varianza ma profittevole”, dice il tedesco.

Poi svela il range preciso che utilizza per pushare con uno stack di 15 big blind dal cutoff. In rosso le mani con cui va direttamente all-in, in blu quelle che raise/folda e in verde quelle che raise/chiama.

Il video del coaching di “bencb789” con Lex Veldhuis

Nel video, “bencb789” analizza e regala consigli per un’ora, trattando diverse tematiche e situazioni più o meno complicate, prendendo sempre come riferimento le mani giocate da Veldhuis. Un’ora di freecoaching che sembra quasi troppo bello per essere vero… un video da non perdere per migliorare il proprio gioco negli MTT.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento