Gioco legale e responsabile

Business

Dan Bilzerian vuole acquistare una poker room con 1 milione di registrati

Dan Bilzerian vuole investire nel mercato indiano ed è pronto con i suoi soci canadesi ad acquistare una poker room già autorizzata.

Scritto da
13/08/2020 14:19

1.699


Dan Bilzerian guarda con attenzione all’India, uno dei mercati emergenti, forse il più popolare per quanto riguarda il poker online, ricorda per dinamismo e crescita il texas hold’em italiano tra il 2008 e il 2011, ma con una differenza sostanziale: stiamo parlando di una nazione da 1,35 miliardi di persone e non 60 milioni. Fate le debite proporzioni…

Almeno 50 milioni di indiani hanno giocato almeno una volta a poker e nei circoli live vi sono almeno  40mila regular. Numeri importanti.

Dan Bilzerian

Dan Bilzerian

Chi si sta interessando a quel mercato è Dan Bilzerian: è considerato un giocatore di poker amatore (scarso) ma con un bankroll che gli ha consentito di giocare partite high roller molto interessanti a Los Angeles. Nonostante non sia considerato un player di livello è uno dei volti più popolari del mondo del poker nel mondo.

Perché? La risposta è semplice:il playboy high stakes è oramai una star di Instagram con 32,2 milioni di follower (50 milioni considerando tutte le piattaforme).

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Bilzerian ha appena siglato un accordo con la società canadese i3 Interactive per spingere il brand BlitzBet, una piattaforma di social gaming, della quale Dan è comproprietario.

L’obiettivo non è solo il mercato statunitense e nord americano per le scommesse. Il reale obiettivo è l’India.

La società canadese e Bilzerian non si sono nascosti e mirano ad acquistare una poker rool real money nel mercato indiano. Non si conoscono ancora i dettagli dell’operazione ma i3 Interactive e Bilzerian puntano al bersaglio grosso. La trattativa – assicurano – è già ben avviata ma ancora non conclusa.

I3 Interactive acquisterà il 65% delle azioni da una società (con sede in Canada, nella provincia della British Columbia) che è proprietaria di una poker room indiana.

Nel comunicato del 10 agosto, i3 (socio di Bilzerian che è presente nell’affare) ha comunicato che non sono stati svelati ancora i dettagli “perché non abbiamo ancora nessuna garanzia che l’acquisizione proposta sarà completata nei termini indicati”.

Il sito di gioco indiano però presenta numeri importanti: 1 milione di registrati con 75mila giocatori attivi nel luglio 2020. Questo è l’unico dettaglio che è trapelato e, al momento, è partita la caccia al brand possibile coinvolto nell’affare.

Secondo PokerTracker, la migliore poker room indiana è Pocket52 con una media di 1500 giocatori attivi ai tavoli di cash game negli ultimi 7 giorni. Al secondo posto Adda52 (600 giocatori) e PokerStars India (325). Difficile pensare a PokerStars India o al famoso Adda52 come oggetto del desiderio di Dan e delle sue ragazze.

Cardshat ipotizza che la rosa dei papabili potrebbe essere Spartan Poker o 9Stacks. L’unica certezza è che il sito è autorizzato a raccogliere gioco in India.

Bilzerian avrà una quota di minoranza, il controllo dell’operazione sarà di i3 Interactive. Gli azionisti hanno intenzione di rinominare il sito BlitzPoker appena avranno completato l’operazione di acquisto. La volontà è di offrire giochi di Texas Hold’em e Pot Limit Omaha “a players di tutti i livelli”.

La macchina del marketing è già al lavoro e considerando che il bab boy è coinvolto come testimonial ed azionista c’è da scommettere che i giocatori indiani assisteranno ad azioni marketing molto aggressive.

“La filosofia centrale di BlitzBet è di spingere tutto al massimo. Non accontentarsi. Dan vive la vita al limite, vuole sempre il top” si legge nella presentazione di BlitzBet da parte di i3.

A tenere forse al guinzaglio Bilzerian (visto che l’India è un paese comunque conservatore) ci sarà un altro socio di prestigio: l’ex CEO di William Hill Ralph Topping, candidato numero 1 a guidare la poker room in questa delicata operazione in uno dei mercati più interessanti e difficili del mondo.

Tag:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento