Gioco legale e responsabile

Business

Marco Trucco nuovo country manager di PokerStars.it, è ufficiale

Scritto da
11/11/2014 14:06

4.590


Il già annunciato avvicendamento fra Barbara Beltrami e Marco Trucco nell’importante ruolo di Country Manager per l’Italia è stato ufficializzato nella serata di ieri da un comunicato targato PokerStars.it, nel quale il manager piemontese affida alcuni dei propri pensieri circa la sfida professionale che lo attende.

“Credo che la posizione al vertice di PokerStars.it sia una delle più impegnative e stimolanti non solo del gaming italiano, ma di quello mondiale – ha affermato – raccolgo il testimone da Barbara Beltrami che ha raggiunto risultati straordinari e creato un ottimo team”. Viene infatti rammentato come Beltrami abbia diretto l’azienda per sei anni, contribuendo a renderla la poker room online numero uno in Italia.

marco-trucco-manager-pokerstarsTrucco, che negli anni ha accumulato una notevole esperienza nel mondo del gaming online, si sofferma quindi su come immagina il suo ruolo, accennando alla sua visione e delineando alcuni obiettivi: “Il mio compito sarà quello di spingere l’innovazione e la creatività ai massimi livelli, lavorerò per aumentare l’appeal del poker online in modo da renderlo un’esperienza ancora più entusiasmante ed accessibile ad ogni persona, in modo da fare di PokerStars.it una casa più grande ed accogliente per tutti coloro che amano giocare online”.

Come vi avevamo accennato già nel recente passato, l’esperienza del nuovo Country Manager non si limita al mondo del poker online ma anche a quello dei casinò online, che dovrebbero essere integrati nello stesso client come già accaduto in Spagna: novità in questo senso sono quindi attese nel giro di mesi, forse addirittura di settimane.

In ogni caso, pur in un comunicato relativamente breve, non si può non notare come  Marco Trucco abbia ribadito la centralità del poker online nel progetto di PokerStars, un aspetto che alcuni temevano potesse essere messo in dubbio a causa dell’ingresso di Amaya, ipotesi che del resto i vertici hanno sempre smentito.

Si apre quindi una nuova pagina tanto per PokerStars.it che per il poker italiano in generale: scriverla come ha sottolineato lo stesso Trucco non sarà banale, ma del resto ricoprire certi ruoli non può mai esserlo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento