Gioco legale e responsabile

Business

Mondo Poker: la room di Rounders riapre ad Atlantic City. Speciale: il poker in New Jersey

Scritto da
13/05/2016 11:45

2.502


Ritorna la rubrica Mondo Poker. Come tenersi informati in 5 minuti sul mondo del poker e del gioco in generale. Con una rapida lettura potrai conoscere le principali news sul business di questo settore.

TRUMP TAJ MAHAL RIAPRE LA POKER ROOM AD ATLANTIC CITY

Nonostante tutte le minacce che gravano sulla testa di Atlantic City, il mitico casinò Trump Taj Mahal ha annunciato che il 13 maggio riaprirà la poker room tanto cara ai pokeristi newyorkesi che fine anni ’90 passavano interi week end nel casinò una volta di proprietà di Donald Trump. Non a caso è stata la poker room nella quale sono state girate alcune sequenze del film The Rounders.

taj-mahal-casino

Riapre ad Atlantic City un luogo di culto per tutti i pokeristi newyorkesi

Tropicana Entertainment, proprietaria dei casinò, ha annunciato che sarà garantita action ai tavoli di No Limit Hold’em, Limit, Stud, Pot Limit Omaha, Omaha Hi Low e Stud High Low. La riapertura del Taj Mahal potrebbe ridare una spinta al poker ad Atlantic City.

Il casinò che porta ancora il nome di Donald Trump (che possiede ancora poche azioni), è stato salvato dal finanziere miliardario (amico del candidato repubblicano alla Casa Bianca) Carl Icahn che è riuscito ad evitare la bancarotta per 100 milioni di dollari. Con un investimento complessivo di 300 milioni è diventato uno dei proprietari.

STATO SALUTE POKER IN NEW JERSEY

Nel 2015, i casinò cittadini hanno raccolto rake per 31,86 milioni di dollari dal poker live. Un passo indietro pesante se consideriamo che nel 2014 erano stati spesi nelle rooms di Atlantic City 36,32 milioni e 43,56 milioni nel 2013.

Nulla a che vedere con il mercato del poker live in Nevada che vanta revenues per 120 milioni annui. Il poker online contribuisce nello stato del New Jersey per 23,82 milioni nel 2015 e 29,06 milioni nel 2014.
Proprio due anni fa, la room del Taj (prima della chiusura) raccoglieva rake per 3,57 milioni, dietro al Borgata (19,87 milioni), Bally’s (4,4 milioni) e Harrah’s (3,8 milioni).

888 HOLDINGS: I CO-FONDATORI CEDONO

I fratelli israeliani Shay e Ron Ben-Yitzhak sono stati co-fondatori 888 Holdings (proprietaria della seconda room mondiale) nel lontano 1997 ed hanno confermato che hanno ridotto le loro quote azionarie dal 10,4% al 2,59% del capitale.

La famiglia Ben-Yitzhak ha ridotto il numero di azioni ordinarie nelle sue mani da 37,1 milioni a 9,3 milioni. L’operazione gli ha consentito di incassare 59,6 milioni di sterline inglesi.

William Hill ha sondato il terreno per un acquisto complessivo della gaming company ma al momento le trattative non sono andate avanti con l’esito sperato dal bookmaker inglese. 888 Holdings ha provato nel 2015 ad acquistare Bwin.Party ma è stata battuta dalla concorrenza di CGV.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento