GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Business

Poker online in crescita in Europa: è boom in Italia, Spagna e Francia

Il poker online europeo ha fatto un notevole balzo in avanti nel 2017. Spiccano il volo i tournaments (Mtt+Spin) e il mercato italiano registra un +19!

Scritto da
12/03/2018 15:03

1.645


Italia: +19% Mtt+Sit

I margini lordi in Italia nei tornei e sit lottery sono aumentati del 19% nel 2017. La spesa nel cash game invece ha segnato una flessione del 2%.

Sappiamo che per rilanciare questo gioco l’unica soluzione è quella di rafforzare la liquidità con l’apertura a Francia, Spagna e Portogallo (come da accordi firmati a Roma) ma questo -2% è del tutto insperato per diversi motivi: la prima ragione è senza dubbio dovuta al fatto che negli anni precedenti abbiamo assistito ad un crollo verticale a doppia cifra. Il secondo motivo è che nel 2017, diverse rooms hanno tagliato la loro rake back incidendo naturalmente sui volumi.

I margini per tornei e sit è stato di 83 milioni di euro mentre la spesa complessiva è stata di 152 milioni di euro.

A febbraio 2018 la spesa conferma questo trend positivo: i poker tournaments fanno registrare 7,5 milioni di margine, +1,4% rispetto al 2017. Cash game stabile (rispetto stesso periodo 2017) con una spesa di 5,9 milioni.

Francia: +11% tournaments

In linea con i dati italiani anche Francia e Spagna: questi due mercati regolamentati (che hanno unito il pool da pochi mesi) confermano il trend di un ritrovato appeal nei confronti del poker online, in base ai dati ufficiali forniti da Arjel e DGOJ.

In Francia i ricavi lordi nel 2017 sono stati pari a 243,6 milioni con una crescita del 5,8% rispetto al 2016. Per 6 anni a Parigi avevano registrato dati in flessione (complice anche un’assurda tassazione nel cash game), nel 2017 la caduta libera si è arrestata ma il mercato è rimasto in mano, di fatto a PokerStars e Winamax, mentre le condizioni sfavorevoli hanno senza dubbio influenzato il livello di concorrenza.

Gli online tournaments hanno fatto un passo in avanti dell’11% con i ricavi lordi che hanno toccato quota €152,7 milioni. Il cash game invece hanno chiuso a -0,5% con revenues per 92,7 milioni. E nel secondo semestre 2017, come evidenzia una analisi di PokerIndustryPro, il cash è addirittura cresciuto.

 

Su PokerStars.it sono arrivati gli Spin & Go Max: registrati subito! Ti attendono promozioni speciali!

 

Con la liquidità condivisa è logico attendere una crescita di un gioco caduto in disgrazia da anni (il cash game).

Spagna: +15,7% tornei, male il cash game (-9,8%)

Spagna fotocopia o quasi di Italia e Francia almeno per quanto concerne i tournaments. Revenues complessive del poker online iberico sono pari a €59,8 milioni, +3,8% rispetto al 2016. Tornei e Sit hanno fatto un grosso pass in avanti con un incremento del 15,7% rispetto al 2016. Netta, invece la flessione nel cash game: -9,8%.

In attesa che si uniscano Italia e Portogallo, PokerStars.es ha aperto le proprie porte ai giocatori internazionali e, di fatto, il mercato spagnolo potrebbe crescere in maniera verticale (anche nel cash game) con la Francia che potrà godere di una bella spinta.

Per l’Italia, invece, lo snodo per il futuro passa dall’adesione alla liquidità condivisa europea.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento