GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Business

Poker online: i “tornei” crescono del 23% a luglio con il dominio di PokerStars. Nel cash vola People’s

Scritto da
01/08/2017 20:25

1.788


Buone notizie arrivano ancora una volta dall’analisi periodica dei dati sulla spesa nel poker online con l’ennesimo balzo in avanti nei tournaments (tornei più sit lottery): l’incremento percentuale anche a luglio è notevole, pari al 23% (un tasso di crescita così non si vedeva dai tempi d’oro) con una spesa effettiva – come riporta nella sua relazione Agipronews – pari a 5,9 milioni di euro. Nei primi 7 mesi dell’anno invece il passo in avanti è del 17,7%, con un margine di 49 milioni.

Cash game

Dati che fanno ben sperare in vista della liquidità condivisa che potrebbe rilanciare anche l’action nel cash game, gioco da anni in crisi ma che si è stabilizzato negli ultimi mesi: -1,9% (pari a 5,1 milioni), 40,9 milioni da gennaio (-5,1%).

Da notare che, in tutti i casi, la ripartizione della spesa tra i due giochi rimane equilibrata: 5,9 milioni (mtt+sit lottery) e 5,1 milioni (cash) per un totale di 11 milioni.

Casinò online

La spesa nei casinò invece continua a crescere a ritmi vertiginosi (+28,7%) con 44,4 milioni (313,3 nel 2017), quasi l’intera spesa di 7 mesi nei tournaments.

Una volta esaminata la situazione generale del mercato dell’online (che continua a crescere ad un ritmo importante), analizziamo le quote di mercato, con i dati più significativi elaborati da Agipronews, delle varie rooms concessionarie.

Quote di mercato poker online

Nei poker tournaments c’è da segnalare che Microgame People’s Poker come network ha una quota complessiva dell’8,2% a luglio. PokerStars domina il mercato sfiorando la soglia del 70% (nei primi sette mesi) che supera nell’ultimo mese (70,8%). Ma guardiamo le quote dei vari concessionari nel 2017:

  • PokerStars 68,9%
  • Lottomatica 5,5
  • Sisal 5,3%
  • Snaitech 4,7%
  • PaddyPower-Betfair 3,1%
  • Eurobet 3,1%
  • Bwin-GiocoDigitale 1,8%
  • People’s* 1%
  • Stanleybet 0,5%

Nel poker cash game il leader del mercato è PokerStars con oltre il 45% e c’è da segnalare a luglio il risultato di Microgame People’s che come piattaforma ha coperto il 20,1% della spesa del mercato.

Vediamo le quote dei primi sette mesi dei vari concessionari:

  • PokerStars 45,67%
  • Lottomatica 7,26%
  • Sisal 5,79%
  • Snaitech 4,58%
  • Bwin-Gioco Digitale 4,01%
  • People’s* 4,66%
  • Eurobet 3,43%
  • Stanleybet 2,58%
  • Paddy Power Betfair 1,05%

Infine chiudiamo con i casinò games con il balzo in avanti di PokerStars che è dietro solo a Lottomatica (storica leader del mercato) come sala. A luglio Lotto ha il 10,8% mentre PS il 10%. Se invece sommiamo le quote di tutti i concessionari di Microgame Casinò nell’ultimo mese possiamo registrare un vero exploit con il 10,5% delle quote.

Ma vediamo i dati complessivi del 2017 divise per concessionarie:

  • Lottomatica 11,1%
  • PokerStars 8,9%
  • Sisal 9,2%
  • Eurobet 6,8%
  • William Hill 6,4%
  • Bwin-Gioco Digitale 6,4%
  • Snaitech 6,2%
  • PaddyPower Betfair 3,1%
  • People’s* 1,4%

*skin

I dati complessivi (con tutti i concessionari) possono essere consultati su Agipronews.it

 

Lottomatica offre, in esclusiva per tutti i lettori di Assopoker, un Bonus immediato di 30€. Registrati subito ed inserisci il codice SUPER30!

multiprodotto_300x250_ita

 

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento