GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Business

Sihanoukville la nuova Macao? In Cambogia decine di casinò con i soldi cinesi

Sihanoukville è una cittadina costiera della Cambogia che sta diventando la capitale del gambling nel sud-est asiatico, soprattutto grazie agli investimenti cinesi

Scritto da
05/12/2017 15:30

1.237


In un articolo dello scorso aprile avevamo parlato del curioso fenomeno delle partite private in Cambogia. In questa nazione, che solo quarant’anni fa viveva uno dei più tremendi genocidi, il movimento pokeristico è cresciuto a dismisura, trasformando Phnom Penh in una delle capitali mondiali del poker underground.

La Cambogia, tuttavia, non è solo circoli privati e Texas Hold’em. C’è una zona completamente diversa del paese che si sta trasformando un centro di enorme interesse per i gambler, soprattutto quelli cinesi.

Sihanoukville, la nuova Macao?

Parliamo di Sihanoukville, una cittadina costiera nel sud del paese, che non ha nulla a che vedere con i ritmi frenetici e i grattacieli di Phon Penh. Sihanoukville si affaccia sul Golfo del Siam e in passato era stata presa d’assalto dai russi, che qui hanno costruito resort e alberghi di lusso.

Negli ultimi anni, invece, la località è diventata un obiettivo dei businessman cinesi, convinti a trasformarla nella nuova Macao.

Considerando infatti che sul territorio cinese non è possibile aprire casinò e offrire gioco legalmente, chi vuole investire in questo settore è costretto a cercare alternative all’estero. Uno degli esempi più lampanti della fuga di capitali cinesi è proprio l’ex colonia portoghese, rinata grazie ai soldi portati tanto dai cinesi, tanto negli investimenti quanto ai tavoli (soprattutto di Baccarat).

La stessa trasformazione potrebbe avvenire a Sihanoukville, in questo caso in modo ancora più clamoroso, perché se Macao era già una meta legata al gambling, la cittadina cambogiana era nota quasi esclusivamente per le sue spiagge.

La Las Vegas del sud-est asiatico

Come riporta CalvinAyre.com, attualmente Sihanoukville ha 16 casinò operativi e altri nove verranno aperti nel 2018. Solo quest’anno, la Cambogia ha distribuito 79 licenze per l’apertura di casinò e grandi sale da gioco.

Oggi il business del gioco d’azzardo è molto profittevole“, ha dichiarato Aaron Ghini, general manager del Queenco Hotel and Casino di Sihanoukville. “Tra tre anni Sihanoukville sarà grande, molto più grande di oggi”.

Il Queenco Hotel and Casino di Sihanoukville

Il punto di incontro di molte nazioni

La Cambogia è una piccola nazione incastrata tra il Vietnam e la Thailandia, due paesi dove il gioco d’azzardo è vietato. Per questo motivo, Sihanoukville  è diventata presto una terra di frontiera dove vietnamiti e thailandesi si recano per gamblare, magari anche solo per un weekend.

Ma non solo, perché la posizione di questa cittadina balneare è strategica anche per la Malesia (altro paese dove il gambling è illegale) e per i cinesi che desiderano trascorrere una lunga vacanza a base di spiagge e relax (possibilità che Macao non offre).

Bonus immediato di 20€ su Lottomatica, per Poker Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER20!

Sihanoukville è facilmente raggiungibile anche dalla Cina, dall’Indonesia e dalle Filippine con voli diretti. Secondo chi ha investito forte su questa destinazione, potrebbe diventare presto la Las Vegas del sud-est asiatico.

Non solo live

Sihanoukville non è solo una destinazione legata al gambling dal vivo, ma anche a quello online. Qui si trovano infatti le sedi di numerose compagnie che operano nel mercato del gioco d’azzardo virtuale. La particolarità è che si tratta spesso di aziende cinesi che offrono gioco ai propri connazionali.

Una pratica vietata solo se la sede operativa dell’azienda è sul territorio cinese, motivo per cui molti colossi del settore si sono spostati proprio in Cambogia. All’interno di edifici anonimi, si trovano tavoli di blackjack e roulette con dealer che operano di fronte a una webcam, per un pubblico internazionale ma in prevalenza cinese.

Anche per questo motivo, Sihanoukville è considerata una delle nuove capitali del gambling: dai tavoli reali a quelli virtuali, il gioco d’azzardo sta prendendo sempre più piede. E per quanto riguarda il poker, considerando il livello medio molto basso, potrebbe diventare a tutti gli effetti una delle destinazioni migliori per un professionista del live.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento